Bloodborne: la bambola è uno dei "Grandi Esseri"?

Ecco una teoria divertente su Bloodborne, che proviene da un utente che ha contribuito alla scrittura della guida ufficiale. Sembrerebbe che la dolce bambola che si prende cura del giocatore per tutta la durata del titolo, sia una figura ben diversa da quello che pensiamo.

Secondo EpicNameBro, ci sarebbero buone ragioni per riconsiderare la posizione della bambola che troviamo nel Sogno del Cacciatore. Come spiegato nel video riportato qui sotto, bisogna tenere in considerazione che:

  • Serve utilizzare Intuizione per vederla/usarla, proprio come Amygdala, uno dei "Grandi Esseri".
  • Si prende cura del giocatore, come fosse una madre, aiutandolo a diventare sempre più forte fino a quando non si trasforma in un "piccolo" Grande Essere.
  • Il gioco ci dice che "ognuno dei Grandi Esseri ha perso il proprio figlio, desiderando un sostituto".
  • Lei può controllare gli Echi del Sangue, il che significa che è molto potente.
  • Quando si colpisce la bambola, il sangue che sgorga è grigio.
  • Non può morire.

Pertanto EpicNameBro dice la sua: "Non sembra una semplice bambola."

Di questa teoria ne parla nel video, intorno al minuto 10:49.

L'utente inoltre sottolinea che è possibile continuare a vedere la bambola dopo che avrete sbloccato il vero finale: ciò suggerisce che lei sia davvero reale e non soltanto un oggetto inanimato che si poggia da qualche parte.

FONTE: Kotaku

Leave a reply