Call of Duty: Modern Warfare, multiplayer: rimasterizzazione e originale a confronto

L’utente YouTube Cycu1 ha fornito una prima comparazione grafica non ufficiale riguardante Call of Duty 4: Modern Warfare e la sua controparte current-gen Call of Duty: Modern Warfare Remastered.

Il filmato mette a confronto i rispettivi comparti multiplayer, sottolineando il lavoro in termini di palette cromatica e retexturizzazione ad opera dello sviluppatore Raven Software.

Da quello che vediamo, sembra che possa valere la pena lanciarsi in questa nuova “avventura” a sfondo Call of Duty, specialmente se si è in preda ad una vena nostalgica per i precedenti episodi più aderenti al realismo.

Il CEO di Activision, Eric Hirshberg, ha discusso del lavoro fatto su Call of Duty: Modern Warfare Remastered in un’intervista concessa di recente a VentureBeat.

Secondo Hirshberg, si tratta del “nostro più grande contenuto bonus di sempre, il nostro contenuto bonus di maggior valore“, anche a confronto con le GoPro e i visori notturni inclusi nelle limited dei capitoli scorsi di Call of Duty.

“Quest’anno offriamo un’intera versione rimasterizzata, bellissima di uno dei giochi più grandi di tutti i tempi”.

Il CEO di Activision ha ammesso che la rimasterizzazione è stata resa possibile dal ciclo di sviluppo durato tre anni, grazie all’aggiunta di Sledgehammer Games (da Advanced Warfare) nel roster di software house concentrate su Call of Duty.

“Qualcosa come Modern Warfare Remastered non la fai alla leggera. È uno di quei giochi che è come se fossero incavati nel monte Rushmore. Dovevamo sudarci ogni pixel, ed è proprio quello che il team ha fatto”.

Per il momento, solo la Legacy Edition o la Digital Deluxe Edition di Infinite Warfare daranno accesso a Call of Duty: Modern Warfare Remastered, che partirà da un totale di dieci mappe per il multiplayer fino ad arrivare a sedici nei mesi successivi al lancio con add-on gratuiti.

Il lancio è previsto per il 4 novembre.