Campione del Mondo dopo addio al calcio: “Vuole solo FIFA e Fortnite!”

Un Campione del Mondo di calcio, tra i fantasisti più promettenti degli ultimi anni, ha le idee chiarissime su cosa farà dopo essersi ritirato.

La carriera di un calciatore, nella realtà, non dura molto. Anzi. I professionisti hanno un 12 anni, mediamente, in cui raggiungere diversi obiettivi, vincere trofei da protagonisti e farsi un nome nella storia dl proprio club, nella Nazionale e in questo sport in generale. Diciamo dai 23 ai 33 anni, quando la parte grezza del calciatore professionista agli inizi, nonché dell’ragazzino, scompaiono per fare posto all’atleta. Prima dell’inevitabile discesa del fisico che invecchia. Certo, grazie all’alimentazione e alle nuove tecniche di allenamento e preparazione, nonché all’apertura di nuovi campionati pieni di soldi ed opportunità, alcuni sono riusciti ad allungarsi la carriera di parecchio.

Campione del Mondo dopo addio al calcio: “Vuole solo FIFA e Fortnite!”

Tra questi c’è Mesut Ozil. Fantasista mancino di qualità assolute, dal 2010 al 2018, tra i 22 ed i 30 anni, è stato tra i migliori giocatori offensivi d’Europa che il calcio potesse offrire. Dopo tante vittorie e trofei con il Real Madrid una lunga parentesi all’Arsenal, con un finale non proprio lieto e un trasferimento al Fenerbahce per abbassare i ritmi e le responsabilità di cui farsi carico.

Campione del Mondo si darà ai videogiochi dopo l’addio al calcio

Ormai tutti sanno che il meglio di Mesut Ozil, il Campione del Mondo con la Germania nel 2014, è già stato mostrato. E che il calciatore si sta pian piano avviando verso il ritiro definitivo dal mondo del calcio. Il suo contratto con la squadra turca lo lega al club fino al 2024, quando sarà terminato, a 35 anni, potrebbe dire la parola fine. Ma il mancino nato a Gelsenkirchen nel 1988 non scomparirà affatto dalla scena, anzi, potrebbe apparire sempre di più sui vostri smartphone e sui vostri monitor con la sue seconda attività preferita dopo il calcio: i videogiochi.

Fortnite citazione Pulp Fiction

Di questo ha parlato l’agente del giocatore tedesco, Erkut Sogut, ai microfoni del The Telegraph. Parlando del futuro del suo assistito, l’agente ha chiarito che “Ozil è davvero bravo coi videogiochi, non deve sorprendere vederlo partecipare in futuro a eventi professionistici di Fortnite“. E infatti: Possiede già un team, l’M10 eSports, con diversi talenti al suo seguito, oltre a una ‘gaming house’ in Germania“. Per quanto riguarda i suoi giochi preferiti “ha una passione per FIFA e Fortnite”.