4 consigli per iniziare (bene) Overwatch 2

Overwatch 2 è appena arrivato, ma trattandosi del secondo capitolo di una saga consolidata che si è trasformata improvvisamente in un free to play, ci sono sicuramente molti giocatori che adesso non sanno dove mettere le mani.

Per riuscire a navigare quindi nell’esperienza firmata Blizzard potrebbe tornarvi utile qualche consiglio. Abbiamo per questo deciso di mettere insieme tutto quello che sappiamo già di Overwatch 2 per potervi dare quella spintina che magari vi manca. Soprattutto perché, rispetto a chi ha già giocato il primo capitolo se decidete di lanciarvi nella mischia con il secondo, partite un po’ svantaggiati.

4 consigli per iniziare (bene) Overwatch 2
4 consigli per iniziare (bene) Overwatch 2 (foto: Youtube)

Ma se sembra una cattiveria nei confronti dei novellini in realtà ha il suo pèerchè. Overwatch è diverso dagli sparatutti convenzionali e non è neanche come Fortnite. C’è bisogno di un po’ di tempo perchè le sue caratteristiche si notino e noi vi abituate a esse.

Overwatch 2, come non darsi per vinti

Il consiglio numero uno che ci sentiamo di darvi è effettivamente di non darvi per vinti. Overwatch è in generale un gioco divertente e ben fatto anche se con una serie di difetti che però Blizzard probabilmente non ha intenzione in alcun modo di modificare. Anche perché, al netto di questi difetti, il numero di giocatori rimane altissimo. Per la teoria che squadra che vince non si cambia in questo caso potremmo dire Software che vince non si cambia.

4 consigli per iniziare (bene) Overwatch 2
4 consigli per iniziare (bene) Overwatch 2 (foto: Youtube)

L’unica grande modifica che è avvenuta tra Overwatch 1 e Overwatch 2 è il fatto che da gioco a pagamento siamo passati a una formula free to play di cui però vanno ancora valutati gli impatti sul medio lungo periodo. Per ora, per chi riesce a superare le lunghe file e si trova effettivamente sul terreno di gioco c’è tanto da fare. Soprattutto, come dicevamo, se si tratta di giocatori nuovi attirati dall’idea di qualcosa di gratuito sulla falsariga di Fortnite.

Il secondo consiglio che vi diamo è quello di guardare bene il roster dei personaggi messi a disposizione. Anche se sembrano molti in realtà ci sono soltanto tre classi tra cui scegliere. A seconda della classe che scegliete avete più o meno resistenza ai danni, più o meno agilità e qualche abilità accessoria. Il terzo consiglio è quindi quello di fare un giro di pista con i vari eroi a disposizione stando più attenti alla classe che non al costume. Quarto consiglio che vi diamo è quello di non correre sempre. I diversi personaggi di Overwatch 2, e anche del primo, si muovono in un modo diverso rispetto ad altri giochi multiplayer ed è forse questo l’aspetto un po’ più ostico da digerire. Entrate nel mood e lasciatevi prendere. C’è spazio per divertirsi.