Crackdown 3, mea culpa di Microsoft: "annunciato troppo presto"

Microsoft torna a parlare di Crackdown 3 e lo fa con un mea culpa quantomeno doveroso.

Shannon Loftis, boss di Microsoft Studios, ha infatti spiegato in una recente intervista concessa a Polygon che con ogni probabilità Crackdown 3 "è stato annunciato troppo presto".

I tre studi al lavoro sul progetto - Reagent Games, Sumo Digital e Cloudgine - hanno bisogno di più tempo e il colosso di Redmond aveva "sottovalutato la sfida richiesta dal consegnare un prodotto di alta qualità".

Crackdown 3 era previsto in origine per metà 2016, mentre poche settimane fa è slittato addirittura alla primavera 2018.

Fonte: Polygon

Leave a reply