Detroit Become Human, ottime notizie per chi aspetta il sequel

Detroit Become Human, ci sono aggiornamenti importanti per tutti coloro che non vedono l’ora di mettere le mani su un sequel.

Detroit Become Human è senza dubbio uno dei videogiochi più apprezzati degli ultimi anni, con milioni e milioni di videogiocatori in tutto il mondo che si sono immediatamente appassionati al titolo sviluppato da Quantic Dream. Le storie che si intrecciano di Markus, Connor e Kara hanno colpito profondamente tutti coloro che si sono avvicinati al titolo, e che, con le loro scelte davvero pesanti e grazie ad una grafica incredibilmente curata e dettagliata, hanno vissuto ogni istante della vita dei protagonisti. Fino ad un lieto fine da ricordare, o ad una conclusione maledettamente drammatica, con tutte le sfumature che ci sono in mezzo.

Detroit Become Human
Protagonisti del videogioco

Il successo Detroit Become Human, ottime notizie per chi aspetta il sequeldi Detroit Become Human è stato davvero enorme e ha segnato un momento spartiacque nella storia di Quantic Dream, come riportato in un comunicato ufficiale dall’azienda stessa. “I nostri grandi risultati finanziari sono dovuti alle vendite importanti dei nostri precedenti giochi, in particolare di Detroit Become Human, afferma il General Manager della casa di sviluppo francese de Fondaumiere.

 Detroit Become Human 2 è nell’interesse di Quantic Dream

“Il titolo nel 2021 ha superato il traguardo del milione di copie vendute su Steam. Ed è ora il più grande successo commerciale di Quantic Dream, con oltre 6,5 milioni di copie vendute tra PS4 e PC in tutto il mondo”. E in questo senso non si può che pensare come sia nell’interesse dell’azienda francese lavorare per potare un secondo capitolo ai videogiocatori di tutto il mondo.

Androide deviante sul tetto

E a rendere ulteriormente più probabile l’arrivo di un sequel di Detroit Become Human, nel caso non bastasse il suo successo commerciale che lo mette al primo posto nella storia di Quantic Dream, c’è un altro dettaglio importante. Proprio grazie ai ricavi del gioco, infatti, l’azienda ha comunicato di aver ingrandito il proprio staff del 50%. Con molte più competenze e un gruppo parecchio più grande, non si può che arrivare alla naturale conclusione che si stia lavorando o che presto si lavorerà per un sequel del titolo.