La didattica a distanza, una storia a 1000 metri di altezza

L’effetto della pandemia sulla scuola è stato molto devastante. Una bambina in Trentino segue una didattica a distanza molto speciale 

Didattica a distanza Fiammetta
Didattica a distanza Fiammetta e la sua postazione a 1000 metri di altezza (Pixabay)

La didattica a distanza ha messo a dura prova numerosi studenti ed alunni che, per la prima volta, si sono trovati di fronte a funzioni e metodologie del tutto diverse. Tutto ciò sembra non avere spaventato però una bambina di 10 anni, Fiammetta, che segue le lezioni a distanza a 1000 m di altezza.

La bambina, iscritta al quarto anno della scuola primaria di Mezzolombardo, in Trentino, ogni mattina si connette. La sua incredibile “postazione di studio” regala agli insegnanti uno dei panorami più belli. Dal momento in cui le scuole sono state chiuse a causa della zona rossa, la soluzione adottata dalla famiglia è molto particolare e speciale.

Leggi anche -> Fortnite ed il problema della tempesta, molti utenti sono scontenti

Fiammetta e la storia della sua didattica a distanza

Didattica a distanza Fiammetta
Didattica a distanza Fiammetta e la sua postazione a 1000 metri di altezza (Pixabay)

Fiammetta è costretta a seguire il papà Massimiliano sul luogo di lavoro, in quanto la madre svolge un ruolo di operatrice socio sanitaria che non permette alla piccola di restare con lei. In questo modo l’aula di Fiammetta risulta essere quindi un fantastico panorama situato tra i monti della Val di Sole. Qui il padre si occupa dell’allevamento di circa 350 capre autoctone, passirie, mochene e sarde. Lo scopo del genitore è quello di portare una delle tradizioni più antiche della Sardegna, la sua terra, fino agli alti monti del Trentino.

Leggi anche -> Amazon Prime Video, uscite aprile: finalmente Nomland – VIDEO

La bambina, che ha le idee molto chiare sul suo futuro, racconta che al mattino posiziona il computer su di un tavolino in piano e poi anche la sedia. Accende il computer in modo da entrare subito in video lezione, prepara i quaderni e ci metto anche un sassolino. Perché? Simpaticamente afferma che così il vento non le gira le pagine. Fiammetta afferma che il panorama all’aria aperta le dà ispirazione per scrivere e rendendola più felice ed anche interessata. Come obiettivo per il suo lavoro “da grande” desidera fare l’agente forestale. Conclude dicendo che i forestali stanno in natura, non negli uffici e che ama i cavalli. In calce all’articolo la foto di Fiammetta alla sua postazione.

LINK UTILI

Ps5 con lettore
Ps5 con lettore (screenshot YouTube)
Didattica a distanza Fiammetta
Didattica a distanza Fiammetta e la sua postazione a 1000 metri di altezza (screenshot YouTube)