Evolve

Storia tormentata, quella di Turtle Rock Studios: dopo aver contribuito al successo di Valve con il suo Left 4 Dead, la software house californiana ha deciso di riorganizzarsi in un piccolo team indipendente per poter lavorare a un progetto completamente inedito, prontamente accolto a braccia aperte dall'ormai fallita THQ. Non è passato molto tempo, quindi, prima che il team di sviluppo abbia visto i suoi obiettivi divenire sempre più irraggiungibili a causa della bancarotta del publisher, costretto a mettere all'asta tutte le proprietà intellettuali in suo possesso: tra queste figurava anche il progetto di Turtle Rock, Evolve, che è stato acquistato da 2K Games per la somma di 11 milioni di dollari, dando così allo studio di sviluppo la possibilità di coronare il suo sogno.

Che il titolo sia stato scelto volutamente o meno, una cosa è chiara: Evolve rappresenta un'evidente evoluzione dell'idea che sta alla base di Left 4 Dead. Ma se quest'ultimo prevedeva che i giocatori cooperassero per riuscire a sopravvivere a orde di zombi, Evolve ripropone il medesimo concetto in chiave fantascientifica, innovandolo attraverso l'aggiunta di un quinto utente, che dovrà impersonare uno dei terrificanti alieni a sua disposizione per attaccare i quattro cacciatori.
evolve_5

Gli umani potranno recuperare le forze mangiando piante e animali, mentre l'alieno potrà nutrirsi di piante per aumentare sempre di più le sue imponenti dimensioni.

Ovviamente, a prescindere dalla fazione scelta, tutti i giocatori avranno accesso a numerose possibilità di personalizzazione. Per quanto riguarda i Cacciatori, l'utente avrà a disposizione quattro classi, ovvero Assalto, Supporto, Medico e infine la classe specializzata nelle trappole. A seconda della categoria scelta, ogni giocatore potrà inoltre personalizzare il proprio inventario con oggetti quali arpioni, mine di prossimità, rilevatori di movimento e molti altri che non sono ancora stati svelati. Ma se i Cacciatori vantano di molteplici possibilità di personalizzazione, gli alieni non sono certo da meno. I giocatori avranno infatti a disposizione un ricco bestiario da cui poter selezionare la creatura che più asseconda il loro stile di gioco, dal momento che ognuna di esse sarà caratterizzata da abilità specifiche e potrà evolversi nel corso delle battaglie per sbloccare tecniche sempre più potenti.

Un'importante differenza tra le due fazioni in termini di gameplay riguarda la visuale, che sarà in prima persona nel caso dei Cacciatori e in terza nel caso dei mostri: una scelta che è derivata dalla volontà di creare un perfetto bilanciamento generale all'interno degli scontri, dal momento che una visuale in prima persona non si sarebbe sposata ottimamente con le grandi dimensioni degli alieni (quello denominato Goliath è infatti alto ben 10 metri), i quali godono di un punto di vista sopraelevato rispetto ai Cacciatori.
evolve_1
L'unica modalità di gioco attualmente presentata da Turtle Rock è l’Hunt Mode: visto il suo evidente svantaggio numerico, il giocatore che pilota il mostro avrà la possibilità di raggiungere la vittoria attraverso due vie, ovvero eliminare nello stesso momento tutti e quattro i Cacciatori, oppure completare uno degli obiettivi richiesti dal gioco. I Cacciatori, invece, dovranno ovviamente riuscire a stanare ed eliminare la creatura per riuscire a ottenere la vittoria, ma non è tutto: in caso di morte, ogni giocatore potrà essere rianimato fino a tre volte, altrimenti non potrà fare nuovamente ingresso nella partita per i successivi due minuti. Discorso diverso vale invece per i mostri, che nel corso dei match si potenzieranno sempre di più attraverso le uccisioni e gli attacchi inflitti e ricevuti.
evolve_4
Anche lo scenario rivestirà un ruolo di grande importanza all'interno dell'esperienza di gioco, dal momento che presenterà numerosi elementi con cui poter interagire, flora e fauna incluse. Gli umani, per esempio, potranno recuperare le forze mangiando piante e animali, mentre l'alieno potrà nutrirsi di piante per aumentare sempre di più le sue imponenti dimensioni.

I giocatori avranno infatti a disposizione un ricco bestiario da cui poter selezionare la creatura che più asseconda il loro stile di gioco.

Nonostante Evolve sia un titolo fondamentalmente incentrato sulla componente multigiocatore, Turtle Rock ha assicurato che sarà presente anche una modalità Storia, di cui ha però preferito non divulgare ancora i dettagli. Anche dal punto di vista tecnico, il titolo promette di fare faville, grazie all’adozione del motore grafico CryEngine 3 che, se sfruttato a dovere, potrebbe riuscire a garantire una resa degna delle console di nuova generazione. Che dire, dopo un tortuoso percorso iniziato circa quattro anni fa, Turtle Rock Studios ha finalmente svelato la sua creazione che, almeno sulla carta, presenta tutte le caratteristiche necessarie per farne uno dei più affascinanti titoli sparatutto degli ultimi anni, sempre ammesso che la software house riesca a non trasformare in realtà i nostri timori riguardanti soprattutto la modalità Storia, che speriamo non sia stata semplicemente inserita come mero orpello.

Leave a reply