Fortnite ed il Supporta un creatore, le nuove regole del servizio

Con l’arrivo della Stagione 5 Fortnite riporta in auge il Supporta un creatore. Il nuovo piano 2.0 prevede regole differenti 

Il piano messo in piedi proprio da Epic Games, offre la possibilità ai creatori di guadagnare dei soldi veri. Questo è previsto per tutti i giochi dello studio di sviluppo e anche per Fortnite. Ma come funziona di preciso?

In definitiva i giocatori scelgono di supportare un creatore attraverso il pulsante apposito “Supporta un Creatore” all’interno del Negozio in Battaglia reale, oppure in Salva il mondo nella scheda Bottino. Quando i player spendono 10.000 V-Buck, sia gratuiti che acquistati, per sostenere lo stesso creatore egli guadagna 5$.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Fortnite, finalmente tornano i Jet Pack

Fortnite, il Supporta un creatore cambia le regole

Fortnite
Fortnite programma Supporta un creatore (screenshot YouTube)

Epic Games mette di nuovo sul piatto la possibilità di poter supportare i creatori nei giochi che compongono il suo comparto ludico. All’interno del noto battle royale, la versione 2.0 di supporto per i content creator, fornisce la possibilità di tornare a condividere le proprie creazioni ma regolate da nuove norme.

Nello specifico si tratta, in prima battuta, di avere almeno 1.000 follower su un canale social. Quelli supportati sono Twitter, YouTube, Twitch, Instagram e Facebook quindi uno di questi deve avere il seguito del numero di fan sopra citato. Poi, dopo la registrazione come creatore, in 60 giorni si deve ideare un apposito profilo dedito al regolare pagamento. Oltre il tempo prefissato, l’account della richiesta viene reso inagibile per potersi iscrivere come creatore.

Ma non è tutto chiude il quadro un’altra condizione, anzi restrizione vera e propria. Se entro un anno dalla corretta iscrizione come creatore non si ha guadagnato dai 100 dollari a salire, il proprio account viene disattivo senza mai più potersi registrare in seguito. Queste regole sono riferimenti esclusivi a suddetto programma, pertanto un content creator che vede il suo account disattivarsi può sempre giocare senza nessun altro limite.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Cyberpunk 2077 e le animazioni facciali, possibile effetto Andromeda?