Horizon Zero Dawn sotto la lente d’ingrandimento di Digital Foundry

In vista dell’imminente uscita, la redazione di Digital Foundry ha analizzato a fondo il comparto tecnico di Horizon Zero Dawn.

Il titolo Guerrilla Games viene considerato, senza mezzi termini, il gioco più bello da vedere su PlayStation 4. Il Decima Engine riesce a renderizzare un grandissimo open world senza alcuna esitazione mantenendo un livello di dettaglio elevatissimo. Le texture ad alta risoluzione e il physically-based rendering contribuiscono a creare oggetti estremamente dettagliati. Degni di nota anche gli effetti post-processing, le animazioni dei personaggi e l’illuminazione. Guardare il cielo in Horizon, ammirando il susseguirsi delle giornate e il movimento delle nuvole, è semplicemente meraviglioso.

Analizzando a fondo, tuttavia, Digital Foundry ha notato anche qualche imperfezione. La principale nota negativa è rappresentata dalla pessima realizzazione dell’acqua, particolare che stona moltissimo considerata la qualità del resto del gioco. Altro aspetto che lascia a desiderare è l’intelligenza artificiale degli umani, che non sempre reagiscono come dovrebbero. Il peggior difetto di Horizon Zero Dawn è però rappresentato dalla pessima sincronizzazione labiale, ancora più accentuato quando a parlare sono personaggi meno importanti ai fini della trama principale.

Horizon Zero Dawn uscirà il primo marzo in esclusiva su PlayStation 4.

Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *