Just Cause 3: Sky Fortress - hands on

Sono passati diversi mesi dall’uscita di Just Cause 3, terzo capitolo dell’open world made in Avalanche che ci ha permesso di devastare l’arcipelago di Medici in lungo e in largo: il titolo ci ha piacevolmente colpito ai tempi (QUI la nostra recensione), nonostante peccasse per gli infiniti tempi di caricamento, problema risolto in parte dalle varie patch, ma che persiste ancora oggi. In ogni caso, siamo qui oggi per parlare dell’Air, Land and Sea Expansion Pass, e più precisamente della prima delle tre espansioni di Just Cause 3 che sarà disponibile a partire dal 1 marzo, quella dedicata all’aria, denominata Sky Fortress.

JC3_SF_SC1_1455791616

Durante la nostra prova abbiamo potuto sperimentare parte del contenuto che settimana prossima approderà sia come DLC singolo al prezzo di €11.99 sia come Expansion Pass comprendente tutte e tre le espansioni a €24.99, rimanendo ancora una volta soddisfatti dall’ottimo lavoro svolto da Avalanche: parliamoci chiaro, a nessuno piace spendere ulteriore denaro per l’acquisto di espansioni dopo aver già pagato il gioco, ma certe volte la qualità (e la quantità) del contenuto aggiuntivo vale la pena, e Sky Fortress rientra in questa casistica.

Il titolo del DLC è preso dalla mastodontica fortezza aerea che minaccia la sicurezza dell'arcipelago di Medici.

Il titolo del DLC è preso dalla mastodontica fortezza aerea che dall’alto dei cieli di Medici minaccia la sicurezza dello stesso arcipelago: non vogliamo entrare troppo nel dettaglio della trama, ci è stato assicurato che l’intera esperienza narrativa dura circa 3 ore, ovviamente parlando esclusivamente delle missioni, due delle quali abbiamo potuto giocare con mano. La prima è servita principalmente per testare il nuovo equipaggiamento che l’espansione porta in dote al buon Rico Rodriguez, svetta su tutti la Tuta Alare al Bavarium, una versione modificata della stessa già vista nel titolo originale, molto più veloce, oltre che accessoriata con mitragliatrici e lanciarazzi. La nuova tuta alare si sposa alla perfezione con il tipo di gameplay offerto da Sky Fortress, ancora più frenetico e dedito al volo rispetto alla versione base del gioco: gran parte del tempo si passa volando da una parte all’altra della fortezza per liberarla dalle forze nemiche, e c’è davvero tanto lavoro da fare prima di poter cantar vittoria, ve l’assicuriamo!

JC3_SF_SC3_1455791627

Proseguendo si sblocca altro equipaggiamento come il Bavarium Splitter, utilissimo fucile d’assalto al Bavarium e l’Evictor, un comodo drone da difesa personale: l’implementazione delle nuove armi e della nuova tuta alare sono totali, è infatti possibile utilizzarle anche per le normali missioni del gioco, non sono limitate a quelle delle espansioni, con tutte le conseguenze del caso, aggiungendo nuovi modi per portare a termine le missioni e le sfide. A proposito di sfide, il DLC ne aggiunge diverse al già ampissimo arsenale presente su Medici, in particolare quelle dedicate alla nuova tuta sono state pensate chiaramente per sfruttarne al massimo le nuove funzionalità.

Il primo DLC aggiunge svariate sfide alle numerose già offerte dal gioco originale.

Per le sequenze di dialogo è stato scelto un nuovo stile, non più video in CG ma artwork statici con sotto il doppiaggio in italiano: Sky Fortress è solo la prima delle tre espansioni che compongono il “Air, Land and Sea Expansion Pack”, la seconda, Mech Land Assault e la terza, Bavarium Sea Heist, arriveranno circa ogni due mesi, terminando così il pacchetto entro l’estate; il lavoro svolto dal team svedese di Avalanche per tenere vivo l’interesse in Just Cause 3 ci sembra ottimo, non ci resta che attendere per poter vedere come si evolvono le avventure di Rico Rodriguez su Medici.

Leave a reply