La scena dello stupro non ha fermato lo sviluppo del nuovo Tomb Raider

Secondo il senior designer di Crystal Dynamics, Michael Brinker, la scena dello stupro presente nel reboot di Tomb Raider non ha avuto ripercussioni.

Nessun problema per il nuovo titolo, Rise of the Tomb Raider, è derivato dalla molto criticata scena in questione, dove la giovane Lara riusciva a scampare a un chiaro tentativo di violenza sessuale.

Molti fan, ma anche il pubblico in generale e la critica, avevano giudicato la scena come troppo forte.

Brinker ha però dichiarato che lo studio non ha ricevuto alcuna pressione esterna che potesse compromettere lo sviluppo del nuovo Tomb Raider e ha nuovamente giustificato la presenza di quel particolare momento come necessario per lo sviluppo del personaggio.

Fonte: segmentnext.com

Leave a reply