Lukaku come Ibrahimovic: PS5 regalata a tutta l’Inter

Romelo Lukaku come Ibrahimovic… anche fuori dal campo. Così come la stella del Milan, anche il centravanti della nazionale belga, di proprietà dell’Inter, ha deciso di regalare alla sua squadra la Ps5, l’ultima console di casa Sony. I fortunati destinatari non sono stati solo i suoi compagni di squadra, ma anche tutto lo staff della società meneghina, un gesto di riconoscenza per via del magic-moment che l’ex calciatore del Manchester United e del Chelsea sta vivendo a Milano. Resta il dubbio su come Lukaku abbia fatto a trovare la Ps5, tenendo conto che è andata letteralmente a ruba in queste settimane dall’uscita (era il 19 novembre), fatto sta che il giocatore dell’Inter si è travestito da Babbo Natale così come fece proprio Ibrahimovic meno di un mese fa, donando la nuova stazione di gioco nipponica ai suoi compagni di squadra. Ovviamente il regalo è stato più che gradito e lo si capisce anche dalle numerose stories postate in rete dai calciatori nerazzurri.

LEGGI ANCHE Playstation 5, Ibrahimovic la regala a tutti i compagni del Milan – FOTO

PS5
PS5 “drift” analogici controller (screenshot YouTube)

LUKAKU PS5 A TUTTA L’INTER E… “IO FRA I TOP 5 AL MONDO”

Ps5 a parte, Romelo Lukaku è stato oggi protagonista di un’intervista con i francesi di France Football, e in quell’occasione non ha nascosto la sua grinta e determinazione. “Faccio parte dei primi 5 attaccanti al mondo – le sue parole al periodico d’oltralpe – se Cristiano Ronaldo, Messi o Lewandowski hanno superato i loro limiti, perché non potrei riuscirci anch’io? Tatticamente – ha aggiunto – in termini di posizione e movimenti, non posso sbagliarmi. Mai“. Sembra però pensarla diversamente un ex dell’Inter come Antonio Cassano, che in occasione di una diretta su Twitch con Lele Adani, Nicola Ventola e Christian Vieri, ha parlato così del centravanti interista: “Lukaku ha due merluzzi al posto dei piedi. È un animale fisico, che gli butti la palla. Non potrà mai essere un campione raffinato. Se abbassa il fisico non può più giocare, infatti in Inghilterra ha fatto fatica”.