Una nuova scoperta con la mappatura della materia oscura nell’universo

Gli scienziati hanno mappato la materia oscura nell’universo. La scoperta ha chiarito qualche cosa di sensazionale riguardo alla sua distribuzione 

Materia oscura universo
Materia oscura universo, la scoperta sensazionale (pixabay)

Di recente un team di scienziati ha realizzato una mappa più grande e dettagliata mai fatta sulla distribuzione della materia oscura nell’universo. Ne sono stati tratti risultati davvero straordinari. Risultati che mettono persino in dubbio alcuni punti relativi alla previsione di Albert Einstein. L’intero Universo è permeato dalla materia oscura, in tutto circa per l’80%. Gli astronomi, mediante questa mappa, hanno potuto capire come è diffusa e perché distorce la luce delle stelle più lontane.

La “materia oscura” è quel qualcosa che trasmette un grande senso di angoscia. Riporta subito il pensiero al vuoto più assoluto, che ti inghiotte e non lascia alcuna traccia. Sembra sia proprio così. Nell’Universo ne è presente davvero molta, dunque è meglio farsene una ragione. La materia oscura è un particolare tipo di materia che non emette radiazioni elettromagnetiche e che sarebbe rilevabile solo in modo indiretto, osservando i suoi effetti a livello gravitazionale.

La scoperta mappando la materia oscura dell’universo

Materia oscura universo
Materia oscura universo, la scoperta sensazionale (pixabay)

Più grande è la distorsione, maggiore è la concentrazione di materia oscura. Fino ad ora, nella storia dell’umanità, nessuno è stato in grado di guardare nello spazio ed individuare in tal misura dove si trova la materia oscura. Gli astronomi sono stati in grado di costruire immagini di piccole macchie, ma hanno svelato vaste nuove aree che mostrano molto di più della sua struttura. Insomma, per la prima volta è possibile osservare l’Universo in modo veramente diverso.

Il dottor Niall Jeffrey, dell’École Normale Supérieure, ha detto a BBC News, he se questa disparità è vera allora forse Einstein si sbagliava. La mappa mostra la diffusione della materia oscura nell’universo. Le aree nere sono vaste aree di nulla, chiamate vuoti, dove le leggi della fisica potrebbero essere diverse. Invece, le aree luminose sono quelle dove si concentra la materia oscura e si chiamano “aloni”. In mezzo a loro ci sono galassie come la nostra Via Lattea, splendenti e piccolissime. Forse l’Universo non è come lo abbiamo sempre concepito?

Leggi anche -> Gli utenti sono infuriati per un oggetto rimosso da Fortnite

Leggi anche -> Un nuovo agente su Valorant

LINK UTILI

PS5 con lettore
PS5 con lettore (Screenshot YouTube)