Microsoft chiarisce il caso della scadenza della Gamertag su Xbox Live dopo cinque anni di inattività

Nel fine settimana, aveva destato qualche sospetto e fastidio negli utenti il cambiamento degli accordi di licenza per gli utenti di Xbox Live, che richiedono ora un login almeno ogni cinque anni pena la cancellazione della Gamertag.

Microsoft ha voluto fornire una precisazione per spiegare al meglio i cambiamenti in atto.

La nuova policy nei Services Agreement di Microsoft chiarisce che, dopo cinque anni di inattività sui servizi Xbox, la Gamertag potrebbe essere riassegnata“, si legge nella nota di un portavoce.

In quel caso, l’utente con un account Microsoft attivo e un account Xbox inattivo avrebbe ancora accesso al Gamerscore, alle licenze e agli amici fin quando l’utente riuscirà ancora ad accedere al proprio account Microsoft“.

Si tratta quindi di accedere all’account Microsoft e non necessariamente a quello Xbox.

Questo significa che, se un domani doveste decidere di vendere la vostra Xbox One, per non perdere la Gamertag vi basterà accedere tramite un PC o uno smartphone all’account Microsoft, quello che usate solitamente per servizi come Outlook o Skype.

L’operazione sembra un po’ contorta ma in realtà non lo è, o almeno non lo è come poteva sembrare in un momento iniziale. La precisazione di Microsoft mai come ora è stata provvidenziale.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *