Netflix, il cambio al vertice segna un era: ecco perché avviene e quali obiettivi sono stati raggiunti

Dopo la Foxconn anche da Netflix è in corso un cambiamento al vertice. Il suo CEO Reed Hastings ha deciso di passare il testimone a Greg Peters che spartirà oneri e onori con Ted Sarandos. 

Arrivato a 62 anni Hastings ha deciso che i suoi colleghi (e allievi in un certo senso) fossero pronti per poterlo sostituire al meglio. Così dopo due anni di pratica ora ci saranno due co-amministratori delegati per Netflix, Greg Peters e Ted Sarandos. Del resto come sottolinea l’ormai ex CEO la gestione della società durante pandemia è stata impegnativa e li ha preparati al peggio.

netflix sede
Hastings ha già augurato il meglio alle “nuove leve”. (Videogiochi.com)

Per un augurio sincero, Reed Hastings ha pubblicato su Twitter un post dove parla del fatto che al vertice ora ci sia “Twice the heart, double the ability”. Come dargli torto visto che nel suo ruolo ora si trovano in effetti il doppio delle persone rispetto a prima.

Un periodo delicato

Nel 2023 Netflix punterà sicuramente a una ripresa, sia in termini di entrate che di abbonati. All’inizio dello scorso anno erano stati migliaia gli utenti persi dalla piattaforma. Verso la fine dell’anno però i numeri registrati mostravano un miglioramento con 231 milioni di abbonamenti attivi. Negli ultimi tre mesi quindi a registrarsi sulla piattaforma sono stati quasi 8 milioni di persone.

Netflix applicazione
Grazie ai nuovi contenuti di successo i clienti stanno tornando. (Videogiochi.com)

Sempre in questo breve periodo le azioni di Netflix sono salite del 6% probabilmente grazie all’arrivo di film e serie che hanno registrato una grande popolarità nel pubblico. Per fare un esempio basta pensare al ritorno di un personaggio iconico della televisione in una veste tutta nuova. Naturalmente parliamo di Mercoledì Addams.

La fine di un’era

Anche se il futuro della piattaforma ora inizia a sembrare più luminoso, non si può negare che l’addio di uno dei cofondatori di Netflix segni una svolta importante. Probabilmente Hastings ha voluto aspettare dei segni di ripresa prima di staccarsi del tutto in modo da essere sicuro di lasciarla in buone mani.

logo di netflix
La storia della piattaforma risale al 1997 e alla collaborazione di Hastings e Randolph. (Videogiochi.com)

Dopo 25 anni ora i piani dell’ex CEO di Netflix non sono del tutto chiari, anche se ha accennato di volersi dedicare alla filantropia. Nel suo passato del resto prima che nascesse il progetto dello streaming c’è un periodo trascorso all’interno di un’organizzazione di volontariato americana (Peace Corps). Il gruppo organizza missioni nei paesi sottosviluppati.