Windows 10

Windows 10: upgrade gratuito anche per le copie "pirata"

Con l’annuncio di Windows 10 da parte di Microsoft abbiamo appreso che il colosso di Redmond offrirà l’upgrade gratuito al nuovo sistema operativo entro il primo anno dal lancio.

Ora, durante la conferenza “Windows Hardware Engineering Community” tenutasi a Shenzen, Microsoft ha rivelato che offrirà il nuovo sistema operativo anche a tutti coloro in possesso di una copia “pirata” di Windows.

L’annuncio è stato dato da Terry Myerson, capo di Microsoft Windows: "Aggiorneremo a Windows 10 tutti i PC qualificati, con licenza originale o pirata.” Un’affermazione parecchio importante specialmente in Cina, dove il tasso di pirateria è veramente alto.

Un portavoce di Microsoft spiega inoltre i motivi di questa decisione: “Crediamo che in questo modo i clienti nel corso del tempo si renderanno conto del valore della licenza originale di Windows e verranno incentivati a passare alle copie originali.”

Quindi, in sostanza, secondo le dichiarazioni di Microsoft, chiunque nel mondo con un dispositivo qualificato, può aggiornare una copia pirata o genuina di Windows al nuovo sistema operativo Windows 10, sempre se l’upgrade viene effettuato entro il primo anno dal lancio.

Grazie a questa strategia, l’obiettivo di Microsoft è quello di raggiungere il maggior numero di utenti possibili. L’azienda sostiene infatti che Windows 10 diventerà il sistema operativo più popolare entro la fine del 2015.

Ricordiamo infine che l’arrivo di Windows 10 è previsto per quest’estate in 190 paesi, Italia compresa.

Segnaliamo infine un dubbio: secondo alcune voci sembrerebbe che questa possibilità venga offerta solo alla Cina, attendiamo però successivi chiarimenti da parte di Microsoft.

Fonte: Venturebeat

Leave a reply