Nintendo provò nel 1998 ad acquistare i diritti esclusivi di Harry Potter

Secondo una rapporto pubblicato da Unseen 64, nel 1998 Nintendo è stata vicinissima ad acquistare i diritti esclusivi per la pubblicazione di videogiochi basati sulla saga di Harry Potter.

Come raccontato da un ex-dipendente di Nintendo Software Technology, lo sviluppatore era pronto a posticipare i lavori legati a Ridge Racer 64, Bionic Commando e Crystalis per concentrare tutte le proprie forze nell'acquisizione dei diritti legati ad Harry Potter e nella produzione di due titoli videoludici incentrati sul giovane maghetto. Gran parte dello studio si sarebbe concentrata nello sviluppo di un gioco in terza persona, mentre il resto degli sviluppatori era pronto a creare un titolo basato sul gioco del Quidditch.

Purtroppo però, nonostante l'autrice dei libri J.K. Rowling avesse accettato di dare uno sguardo ai progetti di Nintendo, alla fine i diritti furono venduti a Warner Bros. per la cifra di 1 milione di Sterline (circa 1,3 milioni di Euro).

FONTE: Videogamer

Leave a reply