Nintendo Switch OLED, ecco quanto costa produrla

Il prezzo finale della Nintendo Switch OLED è di circa 50 euro superiore a quello del modello classico. Perchè? Perchè sono maggiori i costi di produzione.

Nintendo Switch OLED, ecco quanto costa produrla
Nintendo Switch OLED, ecco quanto costa produrla (foto: youtube)

O pensavate che Nintendo avrebbe prodotto una nuova versione allo stesso prezzo? Ma, in termini economici, vediamo di quanto si scosta la produzione del nuovo modello in arrivo sul mercato a ottobre. C’è un motivo vero o è Nintendo che cerca di mungere le sue moltissime vacche?

La grande N ha cambiato il suo modello di vendita per le console nel passaggio dalla Wii U alla Switch. Con la Wii U il modello era di vendere a un prezzo inferiore per ampliare il pubblico (qualcosa che per esempio Microsoft ripete in continuazione di fare) mentre con la Switch il modello è passato a un prezzo maggiore che comunque non ha impedito alla console portatile con una tecnologia così così di macinare milioni.

E non vuole neanche abbassare il prezzo della sua console vecchia, o così sembra per ora.

Nintendo Switch OLED: il prezzo pezzo per pezzo

Nintendo Switch OLED, ecco quanto costa produrla
Nintendo Switch OLED, ecco quanto costa produrla (foto: youtube)

La Switch OLED costa poco più della classica per essere prodotta: parliamo di 10 dollari. Come si calcolano? Presto detto, il collega di Bloomberg Takashi Mochizuki ha raccolto alcuni dati grezzi che, rimessi insieme, ci danno la proporzione di quanto Nintendo spenderà per il modello OLED e di quanto potenzialmente può guadagnare dalla vendita di questa nuova versione.

Leggi anche –> Videogiochi Netflix in arrivo, “saccheggiata” EA: è guerra a PS5 e Xbox

Leggi anche –> Altro ritardo su console, Elite Dangerous Odyssey sembra il Titanic

L’aspetto più evidente è lo schermo, e uno penserebbe a un costo enorme per avere gli OLED di Samsung. E invece siamo nell’ordine di 3 o 5 dollari. Altri 3 dollari e cinquanta per aumentare la memoria interna e qualche altro spicciolo per il nuovo dock e la porta LAN ed ecco serviti i 10 dollari. Ma come si giustifica un aumento di 50 dollari per l’utente finale?

Nintendo conosce i suoi utenti meglio di tutti o rischiamo di assistere al primo grande flop di vendite? Anche perchè, nel mondo delle console, i prezzi salgono solo se ci sono performance migliori. E con la Switch OLED è stato chiarito fino allo sfinimento che non c’è niente di tutto ciò.

Il mercato azionario ha già deciso che questo giocattolo non vale la pena e le azioni Nintendo hanno perso un 5% circa. Ma tra gli esperti c’è chi pensa anche che uno schermo migliore sia sufficiente per chiedere i famosi 50 dollari in più rispetto alla versione precedente. Alla fine saranno gli utenti a decidere.