Nintendo Wii U: Satoru Iwata punta ancora molto sulla console

Il presidente di Nintendo Satoru Iwata non ci sta a dichiarare defunta la propria Wii U anzi, secondo il presidente la console ha ancora molto da dire:

"Credo che il business di Wii U abbia ancora molti margini di crescita. Molti titoli compatibili con la console sono pronti per essere pubblicati nel 2015."

Iwata pensa che Wii U abbia le capacità di imporsi sia nel suo paese (Giappone) che in occidente:

"Il modo in cui i giocatori giapponesi vivono i videogiochi è differente rispetto alla loro controparte occidentale. Molti utenti giapponesi giocano mediante 3DS e dispositivi portatili, mentre la maggior parte dei giocatori Europei degli Stati Uniti collegano ancora le loro console su uno schermo più grande. Nel mercato globale dei videogiochi, i titoli console sono ancora dominanti e questo è il mercato più grande."

Di diverso avviso è invece l'analista Michael Pachter, che dopo aver affermato che i publisher e gli sviluppatori di terze parti stanno man mano stanno abbandonando Nintendo, ha rincarato la dose, affermando che l'azienda giapponese deve passare a una nuova console:

"Hanno bisogno di una nuova console che sia capace di competere con Xbox One e PlayStation 4. Se Xbox vende a 349 Dollari, Nintendo può farlo a 249. Non lo fanno perché semplicemente vivono ancora con la convinzione di trarre il maggior profitto dalla vendita dell'hardware. Quindi, secondo loro produrre una console più competitiva equivale a fare qualcosa di più costoso.

E voi vi schierate dalla parte di Iwata che sostiene Wii U o da quella di Patcher che vorrebbe vedere una nuova console Nintendo? Diteci la vostra.

FONTE: Videogamer

Leave a reply