Oculus VR dice "no" alla pornografia

Nel corso di un incontro con gli azionisti, Oculus VR ci ha tenuto a precisare che nello store ufficiale di Oculus Rift (Oculus Store) non saranno presenti contenuti a sfondo pornografico, siano essi giochi o app. Tuttavia la società non si è espressa con chiarezza sui prodotti particolarmente violenti.

Bisogna specificare che si parla soltanto dello store ufficiale del visore per la realtà virtuale: ciò significa che i produttori di terze parti saranno liberi di creare contenuti "a luci rosse", scaricabili da altre fonti.

Dopotutto, come dichiarato dallo stesso fondatore di Oculus VR, Palmer Luckey, Oculus Rift è una piattaforma aperta e la società non ha il controllo totale su tutti i contenuti che possono essere sviluppati per il visore.

FONTE: Siliconera

Leave a reply