PS5 non diventa la console dell’anno, ma il DualSense invece ottiene il podio

Nonostante il grande lancio della PS5, non ottiene il premio di console dell’anno. Il DualSense invece si, come miglior innovazione 

C’è mancato veramente poco ad uno dei più grandi traguardi che la casa PlayStation potesse raggiungere. Infatti la PS5 poteva essere proclamata la miglior console del 2020, se non fosse stata battuta dalla sorella minore di casa Sony, ossia la Playstation 4. 

Quindi, il titolo di piattaforma dell’anno va alla PS4 che, secondo le parole del sito inglese industry finisce in grande stile. Infatti, oltre a concludere il suo regno come sistema ammiraglio di Sony, ha anche impostato il tono per PlayStation 5.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Test resistenza Xbox Series X, youtubers ci salgono sopra – VIDEO

PS5 battuta da PS4, però il DualSese vince il primo premio

PS5
PS5 DualSense premi PS4 (screenshot videogameschronicle.com)

La motivazione che è stata data nel momento in cui è stato conferito il premio, si riferisce al fatto che il 2020 è visto come anno di successo. Infatti, dal momento del lancio partito nel 2013, ha avuto finalmente il suo picco più alto. Infatti, nel 2013 si è creduto che la fine della console fosse quasi al termine. Questo poiché, la maggior parte dei player, hanno utilizzato molto di più i dispositivi mobili piuttosto che le classiche console.

L’assegnazione del premio si è conclusa con l’idea di un anno in cui il focus si è spostato fermamente verso PlayStation 5, Sony ha voluto dare l’addio a PS4 con stile. Nonostante ciò la nuova console next-gen porta comunque dei grandi risultati, in quanto ha ricevuto un premio assegnato proprio al suo DualSense.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> The Legend of Zelda e LEGO: come sarebbe il castello di Hyrule

Il sito inglese afferma che nessuno avrebbe mai previsto che due console del genere riuscissero ad ottenere così tanto successo in un unico anno. La vera sorpresa è stato il feedback riguardo le funzionalità riprese dal DualShock 4 quali lo speaker, il touchpad e i controlli di movimento. Ma l’entusiasmo maggiore è relativo ai grilletti adattivi, che li rende i veri protagonisti.