In arrivo un nuovo titolo con protagonista RoboCop

Nacon ha deciso di annunciare all’improvviso e senza avvertire il nuovo titolo dedicato a RoboCop e ambientato in una Detroid devastata dal crimine.

In arrivo un nuovo titolo con protagonista RoboCop
In arrivo un nuovo titolo con protagonista RoboCop (foto: youtube)

Il trailer di annuncio dura neanche un minuto e, come succede sempre con i primi trailer di annuncio, in realtà del protagonista si vede molto poco. E meno ancora si vede del gameplay. La data presentata come quella scelta per l’uscita è un generico 2023.

C’è quindi tempo a sufficienza per trasformare la visuale a volo di uccello di Detroit e l’accenno al giustiziere robotico in qualcosa di sostanzioso. Sappiamo però il titolo che sarà RoboCop: Rogue City. A giudicare da quel poco che si vede, lo sviluppo è in fase tutt’altro che avanzata ma probabilmente quelli di Nacom hanno voluto provare a testare il gradimento del pubblico all’idea di un gioco ispirato a RoboCop prima di andare troppo avanti con lo sviluppo.

RoboCop: Rogue City, sarà next gen?

A produrre il gioco per Nacon ci sono quelli di Teyon che hanno un passato proprio nei titoli tie-in con un gioco dedicato a Rambo e uno, non troppo brutto ma neanche scintillante, dedicato a Terminator: Resistance. I gioci tie-in sono complicati e molto spesso, stranamente, si trovano ingabbiati nell’universo da cui sono nati così tanto da risultare goffi.

La speranza è che stavolta Teyon riesca a maneggiare il materiale di partenza in modo migliore. Con RoboCop: Rogue City potremmo trovarci ragionevolmente di fronte a uno sparatutto in prima persona. L’unica cosa che ci lascia perplessi è che se il personaggio avesse la stessa velocità e la stessa grazia di movimento del protagonista cinematografico decisamente non saremmo di fronte a un gioco ricco di azione frenetica. Nel progetto è, ragionevolmente, coinvolta anche MGM che detiene i diritti del personaggio.

Leggi anche –> The Legend of Zelda Breath of the Wild, come sbloccare la Master Sword 

Il trailer ci mostra solo una selva di edifici che sorge dal nulla, con un rendering non troppo realistico, intervallato a carrellate strette su quello che poi, sorpresa sorpresa, è il titolo del gioco. La dinamica del trailer ricorda più un film che un gioco e tutto quello che vediamo del protagonista è il momento in cui dalla coscia si apre l’iconica fondina. E anche questa scena ha una finitura molto poco realistica e troppo luccicante.

Leggi anche –> Videogiochi in uscita, ecco i più attesi da tutti: classifica

Siamo prevenuti? No, ma forse si poteva aspettare un altro po’ per mostrare un rendering più rifinito anche di quel poco che abbiamo intravisto. Il gioco è previsto per “PC e console”. Quali console? Possiamo supporre PlyStation 4 e 5 e Xbox One e Serie X/S.