Se pensi ad un assemblato, questo è il momento giusto: mai viste schede video a prezzi così bassi

I notebook sono al pari degli smartphone, i dispositivi che vanno per la maggiore, dalla pandemia da Coronavirus in poi, ancora di più.

Ma c’è chi va pazzo per l’assemblato, un numero in costante aumento, dato anche dal crollo del prezzo di tantissime schede video, come evidenziato dall’ultimo report (annuale) del noto Jon Peddie.

GPU - Videogiochi.com 20221231
GPU – Videogiochi.com

Ha concluso il suo lavoro di sintesi di una mostruosa GPU: 319 pagine, 245 cifre e grafici e 54 tabelle. Copre i dati di spedizione per trimestre, i risultati del benchmarking, le descrizioni dettagliate delle nuove istruzioni GPU, dall’IP ai dispositivi mobili ai supercomputer e le nuove presentazioni aziendali.

19 aziende in tutto il mondo che progettano e producono GPU

Mentre il numero di fornitori di proprietà intellettuale (IP) che servono i mercati di PC, console e dispositivi mobili non è cambiato molto rispetto al 2010, ora ci sono 19 aziende in tutto il mondo che progettano e producono GPU. AMD ha introdotto la sua GPU RDNA 3, Nvidia ha risposto con la sua famiglia di GPU Lovelace RTX 4000 e Hopper, Intel ha lanciato i tanto attesi Arc A750 e A770.

GPU - Videogiochi.com 20221231 2
GPU – Videogiochi.com

Qualcomm non è certo rimasto a guardare, et voilà ecco il Ray Tracing in tempo reale nel suo SoC Snapdragon, seguito a ruota da MediaTek. Che ha fatto lo stesso con il suo SoC Immortals basato su Arm, per non parlare di MetaX, che ha promesso una GPU per giochi consumer. Ma il punto interessante su cui porre l’accento, è che l’ultimo report di Jon Peddie ha confermato come il mercato delle GPU sta offrendo numerosi cambiamenti, alcuni davvero radicali, nelle spedizioni, con la conseguenza del crollo dei prezzi – mai visti così bassi – delle schede video.

Un report che non lascia adito a molti dubbi. Numeri che parlano da soli: sono state inviate circa 6,9 milioni di schede desktop e un numero simile di quelle per notebook. AMD, Intel e NVIDIA hanno spedito circa 14 milioni di GPU per desktop e laptop, il 42% in meno rispetto a quanto totalizzato complessivamente nell’anno precedente. Al tempo stesso, però, le spedizioni di GPU integrate sono state circa di 61,5 milioni di unità nello stesso lasso di tempo. La ricerca di Jon Peddie, infine, ha evidenziato che il calo delle vendite di GPU nel terzo trimestre è stato il più forte sin dai tempi (tredici anni or sono) della recessione, datata 2009.