Sviluppatrice di God of War Ragnarok denuncia: “Basta con le foto dei vostri peni!”

Sviluppatrice di God of War Ragnaork sta ricevendo foto di peni da parte dei videogiocatori scontenti per il ritardo del gioco.

God of War Ragnarok è senza dubbio uno dei videogiochi più attesi del mondo, con milioni e milioni di utenti in tutto il mondo che non vedono l’ora di poter finalmente mettere le mani sulla prossima grande avventura di Kratos e Atreus. Che dovremo, probabilmente, imparare a chiamare Loki. Dopo un cliffhanger da manuale, infatti, l’avventura del 2018 ci lasciava in attesa di una battaglia storica che aspettava il Fantasma di Sparta e suo figlio, che con ogni probabilità daranno inizio alla fine del mondo come noi lo conosciamo nel prossimo capitolo. Che non a caso si chiama proprio come la leggenda norrena che parla della più grande battaglia di tutto i tempi: God of War Ragnarok.

Sviluppatrice di God of War Ragnarok denuncia: “Basta con le foto dei vostri peni!”

Tantissimi giocatori in queste settimane stavano aspettando con ansia degli annunci importanti in merito all’arrivo del gioco, con una data di lancio che sarebbe dovuta essere ufficializzata proprio a fine giugno. Purtroppo, come sappiamo, non è stato affatto così. L’hype attorno al prossimo videogioco di Santa Monica sta crescendo in modo smisurato e da questo punto di vista il silenzio assordante dietro cui si sono trincerati gli sviluppatori non solo preoccupa, ma infastidisce alcuni utenti. Che manifestano il proprio dissenso in un modo tutt’altro che salutare e condivisibile.

God of War Ragnarok, foto di peni alla sviluppatrice

In particolare una delle sviluppatrici che sono dietro a God of War Ragnarok, ovvero Estelle Tigani, ha denunciato sui propri canali social che alcuni giocatori le starebbero inviando in privato delle foto di peni chiedendo per una data d’uscita ufficiale del gioco. “Consiglio: inviarmi foto di  peni chiedendo la data di uscita di God of War Ragnarok non mi farà rivelare la data di uscita“, ha scritto la sviluppatrice italo-australiana. “Ha mai funzionato?!”.

Tweet Estelle Tigani

Immediata anche la replica di Cody Barlog, numero uno di Santa Monica e supervisore del progetto. “Mi stai prendendo per il cu**? Non posso credere di doverlo dire, ma non inviate foto di ca**i a nessuno di questo team, o a chiunque in questo settore”, ha sbraitato lo sviluppatore. “Mostrate un po’ di fo***to rispetto!“. Inutile dire che siamo assolutamene d’accordo con Cody Barlog e vicini ad Estelle Tigani per quello che sta succedendo, e ricordiamo che i videogiocatori non sono così, non la maggior parte almeno.

Tweet Cody Barlog