The Witcher 3: Wild Hunt - Hearts of Stone

Con questa prima espansione dedicata al suo The Witcher 3: Wild Hunt, CD Projeckt RED torna a parlarci delle vicende del nostro strigo preferito, evitando di introdurre novità eccessive e non necessarie che avrebbero potuto destabilizzare lo status quo raggiunto dall’ottimo titolo.
In Hearts of Stone ci accorgeremo fin dai primi momenti che ancora una volta è la narrativa la colonna portante sulla quale si poggerà l'intero gioco. Gli sviluppatori hanno infatti optato per ridurre all’osso il lavoro di sviluppo vero e proprio (conservato probabilmente per la successiva espansione, decisamente più corposa) affidando tutto alla trama.
Ci ritroveremo ancora una volta davanti a scelte importanti, che non mancheranno di farci calare nei panni del Macellaio di Blaviken… possibile che capitino tutte a lui? Sì.
the witcher 3 hearts of stone 6

Vedetelo come un appendice del vostro libro preferito, un qualcosa che possa nuovamente strapparvi dalla vita di tutti i giorni per catapultarvi in un regno fantasy oscuro, coinvolgente e, paradossalmente, realistico.

La trama, ben congegnata e sviluppata egregiamente, riesce a distogliere l’attenzione del giocatore dai molti difetti del gioco. NPC che restano intrappolati nel terreno, mostri bloccati all’interno di elementi paesaggistici e i vari bug grafici minori non riusciranno a distrarci molto: la storia ci coinvolgerà in un batter d’occhio fin dalle prime missioni.

La softco riesce a espandere l’universo videoludico di The Witcher in maniera sopraffina.

Un potente cocktail di mistero, nuovi personaggi e vecchie fiamme dal passato, è la formula perfetta creata dai polacchi di Varsavia.
Ogni cosa sembra essere al suo posto, come anche le nuove feature (marginali ma funzionali) che accompagnano questo interessante DLC.
La più importante di tutte è sicuramente l’Incantatore, un nuovo professionista del settore arcano che potrà incantare il nostro equipaggiamento con potenti incantesimi di attacco, difesa o semplice utilità (come aumentare il peso trasportabile).
the-witcher-3-hearts-of-stone-12
Usufruire dei suoi servigi non sarà ovviamente una cosa semplice, anche qui, la softco riesce a espandere l’universo videoludico di The Witcher in maniera sopraffina. Grazie alle missioni legate a questa nuova professione potremo infatti scoprire qualcosa di più sull’arabeggiante regione chiamata Ofir: una terra incantata (ovviamente), dove sultani e potenti creature magiche lottano, ogni giorno, per sopravvivere.

La trama, ben congegnata e sviluppata egregiamente, riesce a distogliere l’attenzione del giocatore dai molti difetti del gioco.

Le descrizioni particolareggiate non mancheranno e potremo interrogare i vari interlocutori nei tanti dialoghi a disposizione, chiedendo di più su questa magica e lontana terra, degna di un racconto tratta da Le Mille e una Notte.
Il tema di Ofir ci accompagnerà per tutta la trama dell’espansione, ma non vi illudete, CD Projeckt RED non ci condurrà in zone particolarmente nuove, anzi, ci ritroveremo a esplorare ancora una volta dei luoghi già visitati, fatta esclusione di un’area situata a nord est della grande città di Novigrad: luogo centrale dove si svolgeranno le nuove vicende degli attori di questa magistrale commedia.
the witcher 3 hearts of stone 8

L’assenza di novità esagerate riesce comunque a mantenerci concentrati sullo sviluppo della complessa storia e forse l’intento era proprio quello.

Tecnicamente parlando, e qui i nodi vengono al pettine, è possibile notare la “disattenzione” della softco che, come si diceva poc’anzi, sembrerebbe aver preferito concentrarsi sulla trama, tralasciando gli altri fattori.
Sostanzialmente ci troviamo davanti a un serie di missioni che non aggiungono nulla di innovativo al gioco, riescono piuttosto a introdurre alcuni nuovi bug, che ci ricordano ancora una volta quanto sia difficile per una softco sviluppare un gioco vasto come questo. Gli open world sono brutte gatte da pelare per gli sviluppatori e, se mal congegnati, possono facilmente trasformare un sogno in un incubo per i giocatori.

CD Projeckt RED non ci condurrà in zone particolarmente nuove, anzi, ci ritroveremo a esplorare ancora una volta dei luoghi già visitati.

L’idillio è comunque preservato in Hearts of Stone. CD Projeckt RED ha già assicurato di essere al lavoro per risolvere i problemi e possiamo star sicuri che il loro impegno sarà massimo, come sempre.
L’assenza di novità esagerate riesce comunque a mantenerci concentrati sullo sviluppo della complessa storia e forse l’intento era proprio quello. Sostanzialmente, il gioco originale era praticamente perfetto ed era riuscito a creare un’ambientazione enorme, ricca di cose da fare e colma di missioni da svolgere, interessanti anche dopo aver superato il livello consigliato per affrontarle.
the witcher 3 hearts of stone 4
Hearts of Stone continua con questa ricetta, facendoci semplicemente proseguire le avventure di Geralt.
Immaginatevi di ritrovarvi all’ultima pagina di un libro che sia riuscito a trascinarvi all’interno delle sue pagine, avvolgendovi con i tentacoli generati dalla sua perfetta trama.

Tecnicamente parlando, e qui i nodi vengono al pettine, è possibile notare la “disattenzione” della softco che, come si diceva poc’anzi, sembrerebbe aver preferito concentrarsi sulla trama, tralasciando gli altri fattori.

Ecco. Ci siamo. La vostra volontà sarebbe sicuramente quella di proseguire, sperando che alcune pagine siano rimaste incollate tra loro e che ci sia ancora qualcosa da leggere: Hearts of Stone riesce a risolvere proprio questo problema. Vedetelo come un appendice del vostro libro preferito, un qualcosa che possa nuovamente strapparvi dalla vita di tutti i giorni per catapultarvi in un regno fantasy oscuro, coinvolgente e, paradossalmente, realistico.
Non vi servirà altro per godervi al massimo le dieci ore circa che il DLC introduce nel gioco. Non necessiterete di innovazioni particolari e non farete nemmeno caso ai cinque nuovi talenti di utilità generale introdotti (utili, ma potenzialmente superflui per un personaggio che ha già superato il trentesimo livello). È garantito.

[amazon text=Per acquistare The Witcher 3: Wild Hunt - Hearts of Stone clicca QUI&template=textlink&asin=B01552E6UC]

PRO

Trama coinvolgente e appagante

I nuovi personaggi sono perfettamente realizzati

Una decina di ore fittissime di nuovi contenuti

CON

Qualche pecca tecnica non troppo rilevante

Dovremo attendere la prossima espansione per qualcosa di più corposo

Qualcuno potrebbe lamentarsi delle poche innovazioni

8.5

Leave a reply