Wii U, Nintendo non accetterà più ordini dal 30 settembre

Secondo il rivenditore online Gameseek, Nintendo non accetterà più ordini di Wii U dai negozianti dopo il 30 settembre, in preparazione di quello che sarà il lancio di NX a marzo 2017.

La console fornita con tanto di GamePad non ha avuto certamente il successo sperato dopo le performance fenomenali di Wii: al 30 giugno ne sono stati venduti soltanto 13.02 milioni di esemplari e le previsioni sono di appena 800.000 unità spedite ai retailer da qui alla fine dell'anno finanziario.

Se non ci saranno sorprese di sorta, Wii U sarà la console meno venduta nella storia di Nintendo, battendo in questa triste graduatoria anche GameCube, che chiuse a 21.74 milioni di pezzi.

Nel corso di una recente intervista, Reggie Fils-Aime ha riconosciuto che con NX Nintendo dovrà fare un lavoro migliore rispetto al passato nel tentativo di promuoverne le caratteristiche uniche.

"Ogni volta che lanciamo una nuova piattaforma, ogni volta che lanciamo un nuovo gioco importante, impariamo sempre", ha spiegato il presidente di Nintendo of America. "Facciamo sempre un'analisi di ciò che ha funzionato, di ciò che non ha funzionato, e certamente l'abbiamo fatto con Wii U, e continuiamo a credere che l'innovazione del secondo schermo sia un concept valido".

"Una delle cose che dobbiamo fare meglio quando lanceremo NX - dobbiamo fare un lavoro migliore nel comunicazione il posizionamento del prodotto. Dobbiamo fare un lavoro migliore per aiutare la gente a capire la sua unicità e ciò che significa per l'esperienza di gioco".

Inoltre, Fils-Aime ritiene che "dobbiamo fare un lavoro migliore da un punto di vista della programmazione delle uscite, per far sì che ci sia un continuo gettito di grandi giochi che motivi più e più gente ad acquistare l'hardware. Sono queste le lezioni più importanti".

Leave a reply