Zack Snyder’s Justice League e le differenze con la versione cinematografica

Zack Snyder’s Justice League porta differenze e novità rispetto alla versione cinematografica di Joss Whedon proiettata nelle sale.

zack Snyder's Justice League differenze
Finalmente arrivata la versione di Zack Snyder (fonte: YouTube).

Dopo tanta attesa, la versione integrale di Justice League realizzata da Zack Snyder si è finalmente resa visibile a tutti gli spettatori; in contemporanea con gli USA, il film è disponibile per l’acquisto  su Amazon Prime Video, Apple Tv, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV.  Dal 1° aprile inoltre sarà anche disponibile per il noleggio su Sky Primafila e Infinity.

Diverse sono le differenze fra le due versioni, per la gioia di tutti quelli che avevano aspramente criticato il film quando è stato proiettato nelle sale; diversi sono i nuovi spunti proposti, tanto che il regista Zack Snyder ha recentemente aperto ad un possibile sequel. 

Leggi anche –> Gotham Knights rinviato al 2022: gli eroi DC si faranno attendere

Zack Snyder’s Justice League, le differenze e le novità portate rispetto al film del 2017

zack Snyder's Justice League differenze
Un’immagine dal film (fonte: YouTube).

Come sappiamo, quest’epica visione originale di Zack Snyder è molto più lunga di quella completata da Joss Whedon; diverse le scene aggiunte, con le storie di personaggi già presenti nel “primo” film come Superman, Flash , Cyborg e Aquaman arricchite di dettagli, specie nelle origini di ogni personaggio.

Oltre a questo ampliamento, aggiunti anche personaggi originariamente assenti come il Joker di Jared Leto (di ritorno dopo Suicide Squad), Martian Manhunter, Lex Luthor, Iris West (interesse amoroso di Flash), Mera, Vulko e il grande villain Darkseid.

Maggiore spazio anche per la sequenza conosciuta come “Knightmare”, con Batman intendo a vedere un futuro alternativo; in questa diversa linea temporale, Darkseid ha conquistato e ha Superman sotto il suo controllo. Il Cavaliere Oscuro guida una resistenza, con l’intento di inviare Flash indietro nel tempo per cercare di cambiare gli eventi; in questa nuova versione, la sequenza vedrà la presenza di diversi personaggi aggiunti citati poco sopra.

Un maggiore spazio ad una sequenza narrativa del genere contribuisce alla costruzione del tono generale, molto più “dark” rispetto a quanto visto nelle sale;  cambiamenti anche nella scena della battaglia finale, dove Flash torna indietro nel tempo per impedire l’esplosione delle Mother Box, precedentemente avvenuta.

Differenze anche a livello tecnico e realizzativo, con l’utilizzio dell’aspect ratio 1.66:1 e nuove musiche aggiunte; inoltre, cambiati i colori della battaglia finale, mentre il design di Steppenwolf si riprende l’idea originale di Zack Snyder. La durata complessiva del film è di 242 minuti, con la divisione nelle seguenti parti:

  • Don’t Count On It, Batman
  • The Age of Heroes
  • Beloved Mother, Beloved Son
  • Change Machine
  • All the King’s Horses
  • Something Darker

Leggi anche –> ActiVision Blizzard chiude gli uffici europei: altri licenziamenti in vista

Avete già visto questa nuova versione? Ne siete rimasti soddisfatti? Fatecelo sapere nei commenti!

LINK UTILI