Amazon Prime aumenta in Italia, data e perché del rincaro

Amazon Prime aumenta, l’abbonamento condiviso da milioni di clienti sta per subire un rincaro piuttosto netto. Ecco i dettagli.

Amazon è un colosso dell’e-commerce che da anni ormai è diventato un vero e proprio impero non solo dello shopping, ma anche dell’intrattenimento. Chi è iscritto ad Amazon Prime, infatti, può vantare una serie di vantaggi davvero importante. Da una parte ci sono le spedizioni veloci e gratuite dei prodotti spediti da Amazon. Dall’altra ci sono degli sconti particolari, che permettono di fatto di ammortizzare il costo dell’abbonamento annuale. E poi c’è Prime Video, che offre tantissime serie tv, film e contenuti da guardare, il tutto ad un costo veramente basso.

Amazon Prime aumenta in Italia, data e perché del rincaro
Amazon Prime aumenta in Italia, data e perché del rincaro

Fino ad oggi almeno. Perché, purtroppo per tutti gli abbonati, è stato deciso un rincaro e anche piuttosto importante per quanto concerne il vostro dell’abbonamento Amazon Prime. Coloro che vorranno continuare a mantenere l’abbonamento attivo, o che attiveranno per la prima volta l’abbonamento, infatti, dovranno fare i conti con altre cifre, che sono più alte di quelle attualmente conosciute da tutti.

Amazon Prime Video, annunciato rincaro dell’abbonamento

Sono tantissimi gli utenti che stanno vedendo recapitarsi da Amazon un messaggio che parla proprio del rincaro dell’abbonamento Prime. In particolare, si comunica che a partire dal 15 settembre 2022 il prezzo dell’abbonamento Prime mensile aumenterà da 3,99€ a 4,99€ al mese e il prezzo dell’abbonamento Prime annuale aumenterà da 36,00€ a 49,90€ all’anno.

Amazon logo
Amazon logo

In tanti, ovviamente un po’ arrabbiati, si domanderanno come può l’azienda decidere in maniera unilaterale di prendere questa decisione. Ebbene può. “Questa modifica è realizzata sulla base di, e in conformità con, la Clausola 5 dei Termini e Condizioni Amazon Prime“, chiarisce il messaggio. Avendo accettato le condizioni quando ci si è iscritti al servizio, bisogna accettare la decisione unilaterale. Le ragioni di questa modifica sono relative a un aumento generale e sostanziale dei costi complessivi dovuti all’inflazione, che incide sui costi specifici del servizio, si legge. Dato questo nuovo rincaro, segnaliamo qui un modo intelligente per risparmiare e anche parecchio.