Apple Watch: presentato il primo smart watch di Apple, in arrivo nel 2015

Altro nuovo dispositivo per Apple, presentato oggi dopo iPhone 6 e iPhone 6 Plus: Apple Watch, il primo smart watch di Apple che, come dichiara Tim Cook, è un po' come un iPhone in miniatura.

Il design è piuttosto semplice, con schermo rettangolare dal profilo leggermente curvo, vetro in zaffiro e due bottoni su un lato.
Realizzati sei diversi tipi di cinturino, sostituibili con un meccanismo veloce a scorrimento e con diversi stili. Apple Watch sarà disponibile in tre diverse versioni, oltre a quella base infatti ci saranno anche la Sport e la Edition. La versione Sport sarà particolarmente resistente mentre la Edition avrà una parte in oro.
AppleWatch sarà disponibile in due differenti dimensioni, in modo da adattarsi alle diverse esigenze e proporzioni fisiche degli utenti.

Una delle caratteristiche più particolari di Apple Watch è la rotella laterale, simile quella che sugli orologi analogici si utilizza per regolare l'orario: in questo caso serve a far scorrere lo schermo, in modo da poterlo utilizzare comodamente senza dover scorrere con il touchscreen compromettendo la visuale del display che, ovviamente, non è grande quanto quello di uno smartphone. La rotella laterale, inoltre, consente di eseguire un comodo zoom sulle icone, di forma circolare, per selezionare quella desiderata.

Presenti anche Siri per i comandi vocali, una galleria fotografica e la funzione mappe, tutte utilizzabili in modo del tutto simile a iPhone.

Non possono mancare le app per gli sportivi, che sicuramente saranno fra i maggiori utilizzatori di questo dispositivo, in grado non solo di monitorare le varie attività ma anche di tenere conto degli obiettivi personalizzati grazie a sensori particolari per la frequenza cardiaca e a un accellerometro.

Introdotta anche la funzione Digital Touch, utilizzabile per inviare una sorta di "colpetto" ad altri Apple Watch e di conseguenza, ovviamente, agli utilizzatori. Con il Digital Touch è possibile inviare e condividere anche delle specie di disegnini, creati utilizzando il touch screen.

Apple Watch non richiede applicazioni dedicate e le notifiche provenienti dalle app saranno inviate direttamente al dispositivo, senza che sia necessario un lavoro da parte degli sviluppatori che, comunque, avranno a disposizione il WatchKit, un tool che permette di ritoccare le notifiche dedicate all'AppleWatch in modo semplice.

Ancora non si hanno notizie precise sulla batteria, il prezzo sarà di circa 350$ e il lancio è previsto per la primavera del 2015. Apple Watch può funzionare solo in abbinamento a un iPhone 5 o 6.

Nella gallery allegata all'articolo trovate una serie di immagini del dispositivo.

Fonte: gizmodo

Leave a reply