Assassin’s Creed Origins in uscita quest’anno: “il più grande di sempre”, “come Skyrim”, tornano le navi

Un nuovo interessante report riguardo al prossimo Assassin’s Creed, che si chiamerebbe Assassin’s Creed Origins, è apparso quest’oggi in rete.

Secondo WWG, che ha avuto modo di parlare del gioco con una fonte anonima di Ubisoft, il titolo avrebbe due protagonisti, un uomo e una donna, proprio come l’ultimo capitolo della serie, Syndicate.

Si tratterebbe del gioco più grande della serie Assassin’s Creed mai pubblicato, e permetterebbe maggiore libertà sia in termini di esplorazione che di potenziamento delle abilità dei personaggi.

Parrebbe confermata l’ambientazione in Egitto, e in particolare la storia metterebbe al centro della scena l’originale gilda degli Assassini.

Origins sarebbe in sviluppo “almeno” da qualche anno, e prevederebbe il ritorno delle navi, da utilizzare presumibilmente non solo per le battaglie ma anche per gli spostamenti tra le varie aree del titolo.

Il fatto che venga internamente accostato a Skyrim, l’ultimo The Elder Scrolls, non può che farci ben sperare sulla qualità del nuovo Assassin’s Creed, dato in uscita per quest’anno dopo due anni di silenzio (o quasi: The Ezio Collection è comunque stato lanciato nel 2016).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *