Ban di 24 ore per chi trasmette No Man’s Sky su Twitch prima del lancio

Dopo la rottura del day one in Nord America, Sony è partita all’attacco per preservare il diritto alla sorpresa e alla meraviglia di tutti i giocatori che acquisteranno una copia di No Man’s Sky.

In qualità di distributore del gioco e partner di Hello Games, il platform holder giapponese ha infatti registrato un’infrazione del DMCA per violazione di copyright e pertanto invocato la rimozione di tutti i video pubblicati prima del lancio di No Man’s Sky (9 agosto in Nord America, 10 in Europa, 12 nel Regno Unito per PS4; 12 agosto in tutto il mondo per PC).

Alcuni siti che si erano attrezzati con copie retail acquistate regolarmente, come Polygon, si sono ritrovati a rimuovere i loro stream della prima ora di gioco per non incorrere in questioni legali con Sony.

Altri, semplici utenti, si sono ritrovati con ban di 24 ore su Twitch per aver trasmesso indistintamente i contenuti fruiti attraverso l’utilizzo di copie ottenute in rottura della street date americana.

Questo si unisce alla cancellazione di tutti i salvataggi registrati prima dell’uscita ufficiale della patch pre-day one, che dovrebbe essere disponibile nella giornata di domani e avere un impatto notevole sulla qualità finale del titolo.

No Man’s Sky è un gioco che fa dell’esplorazione in un universo generato proceduralmente e dello stile artistico molto particolare i propri punti di forza. È in uscita su PS4 e PC.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *