Andarsene con una risata, le bare personalizzate e creative di Dying Art

Dying art è la ditta creata da Ross Hall e sulla carta si tratta di una realtà neozelandese che produce bare per sepolture. La particolarità dei prodotti di Hall è che sono personalizzati e lontani anni luce da quello che uno si aspetterebbe di vedere a un funerale.

Andarsene con una risata, le bare personalizzate e creative di Dying Art
Andarsene con una risata, le bare personalizzate e creative di Dying Art (foto: Facebook Dying Art)

L’idea, come raccontato anche dallo stesso Hall è arrivata 15 anni fa in un momento in cui l’uomo stava scrivendo il proprio testamento e si è trovato a pensare a come se ne sarebbe voluto andare. La sua idea era una bara rossa con un disegno di fiamme.

L’idea è poi passata da scherzo a realtà dopo che Hall ha contattato diversi produttori di bare della sua zona. Alla fine è nata Dying Art. E quella che forse è al momento la bara più assurda e divertente creata dalla ditta è quella a forma di dolce ripieno di crema che Hall ha creato per suo cugino Phill.

Leggi anche –> Samurai Warriors 5 svela tutti i suoi personaggi giocabili – VIDEO

Dying Art: ridere anche della morte

Andarsene con una risata, le bare personalizzate e creative di Dying ArtAndarsene con una risata, le bare personalizzate e creative di Dying Art (foto: Facebook Dying Art)

L’idea di fondo di Dying Art è che se è vero che dobbiamo andarcene tutti è pur vero che non tutti dobbiamo andarcene con la stessa grigia cassa di mogano con le maniglie dorate. Durante i 15 anni di attività Hall ha prodotto bare di tutti i tipi, da quelle fatte di LEGO, a quelle che ricordano i camion dei pompieri, una volta addirittura ha creato una bara a forma di yacht con tanto di vela e timone.

E non si tratta neanche di prodotti che costano molto di più rispetto a quello che ci si aspetterebbe da una bara classica: siamo infatti in un prezzo compreso tra i 3000 e i 7000 dollari.

Tra l’altro, le barriere create dalla ditta di Ross Hall sono tutte biodegradabili e di solito accompagnano il defunto fino alla fine. Nel caso della bara a forma di dolce ripieno di crema, invece, il corpo di Phil è stato spostato in una bara di legno classica per essere poi cremato, dato che la struttura prodotta da Hall era in polistirene e quindi avrebbe prodotto fumi tossici nel momento della cremazione.

Leggi anche –> The Last of Us, annunciati i registi della serie televisiva

E parlando della propria bara, ora pare che Hall abbia cambiato idea dato che ora vuole essere sepolto in una bara trasparente indossando solo un perizoma leopardato ma i figli non sembrano d’accordo: “I ragazzi hanno detto di no”.

A fondo pagina vi abbiamo linkato il post sulla pagina ufficiale della ditta, magari vi viene in mente qualcosa.

LINK UTILI