Batman, Matt Reeves: “Costruire l’attrezzatura è stato difficilissimo”

Matt Reeves è il nuovo regista del nuovo film dedicato a Batman e in una recente intervista ha voluto raccontare quanto è stato complicato progettare la sua tuta, la caverna e la Batmobile.

Batman, Matt Reeves parla di quanto è stato difficile progettare i Batgadget
Batman, Matt Reeves parla di quanto è stato difficile progettare i Batgadget (foto: youtube)

Il risultato, se dobbiamo dare fiducia al materiale promozionale che gira, è un frullato promettente di citazioni dalle diverse vite dell’Uomo Pipistrello.

Quando è uscita la notizia che ci sarebbe stato un nuovo Crociato Incapucciato per Gotham l’entusiasmo è salito alle stelle. E quando poi è uscito fuori che stavolta Bruce Wayne avrebbe avuto il volto di Robert Pattinson, qualcuno ha invece alzato gli occhi al cielo.

Ma ora sembra proprio che Matt Reeves, al timone di questa nuova produzione, voglia tranquillizzare i fan sul lavoro che la produzione sta facendo per rendere giustizia al personaggio e al suo universo.

A tratti le risposte di Reeves suonano come una excusatio non richiesta, come se non potessimo immaginare che sia difficile progettare un universo in coordinato e credibile per un personaggio che conoscono anche i sassi. Ma fa comunque piacere sapere che il team sta facendo uno sforzo creativo ma senza snaturare l’eredità del Cavaliere Oscuro.

Leggi anche –> Ratchet and Clank Rift Apart su PC? Insomniac fa chiarezza

Reeves sui gadget di Batman: “C’è voluto tanto tempo”

Batman, Matt Reeves parla di quanto è stato difficile progettare i Batgadget
Batman, Matt Reeves parla di quanto è stato difficile progettare i Batgadget (foto: youtube)

Matt Reeves ha partecipato di recente al DC FanDome 2020 e in quella occasione ha voluto rispondere alle domande dei fan riguardo gli aspetti estetici del nuovo Batman che ha ora il volto di Robert Pattinson. Reeves si è soffermato, tra le altre cose, sulla Batmobile. Anche perchè, il design del personaggio deve andare di paripasso con la sceneggiatura in un processo che è decisamente osmotico, soprattutto quando i gadget devono rispettare sia le esigenze della storia sia quello che i fan si aspettano di vedere.

Ma ci vuole tempo. “Questa Batcaverna, la Batmobile e la tuta, ci vuole un sacco di tempo, sapete…e abbiamo lavorato di nuovo sul design (della vettura), mentre scrivevo riguardo l’idea che lui potesse combatterci dentro“. Per la tuta c’è voluto circa un anno e il passaggi osuccessivo è stato l’auto che, per il regista, doveva riflettere il mondo in cui la Batmobile doveva inserirsi e sembrare “qualcosa che lui stesso si era costruito“.

E a guardare le immagini che girano, per esempio la nuova Hot Wheels, lascia un po’ con quell’impressione non di un’auto costruita in fabbrica e perfetta ma di un’auto normale customizzata all’ennesima potenza.

Volete vederla? A fondo pagina vi mettiamo il tweet.

Leggi anche –> Marvel’s Avengers mostra la skin di Hulk da Endgame e ne svela l’arrivo

LINK UTILI