Battlefield 1: La prima guerra mondiale non era lo scenario più ovvio per EA

Il boss di EA, Patrick Soderlund, ha ammesso di non aver inizialmente gradito l’idea di una “guerra di trincea”. Come riportato da Gamespot, c’è voluto del tempo prima che DICE ottenesse il via libera per sviluppare uno shooter ambientato nella prima guerra mondiale.

“Quello scenario non era il più ovvio, tutti i big dell’industria si stanno concentrando sullo sci-fi; noi abbiamo avuto molto successo in quel campo e proprio per questo abbiamo poi optato per un cambiamento. Quando il team mi ha presentato all’inizio l’idea della prima guerra mondiale, l’ho assolutamente rifiutata.”

Tuttavia il trailer di Battlefield 1 ha riscosso un successo grandissimo e Soderlund è ansioso di mantenere le aspettative.

“Il trailer ha avuto davvero un grande successo, ma ora dobbiamo tornare coi piedi per terra e cercare di non deludere le aspettative, dando ai fan ciò che vogliono. E lo faremo.”

Battlefield 1 è in uscita nel mese di ottobre per PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Fonte: DESTRUCTOID

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *