Battlefield 2042, EA potrebbe prendere una decisione durissima

Battlefield 2042 continua a faticare, parecchio. E per questo motivo EA e DICE potrebbero prendere una decisione durissima.

Battlefield 2042 non è assolutamente quello che tutti si aspettavano quando è stato annunciato, mesi fa. Il nuovo capitolo della saga avrebbe dovuto riportare l’IP ai fasti di un tempo, andando finalmente a rimettere in difficoltà Call of Duty e proponendo una valida alternativa a tutti gli FPS più famosi e che già erano presenti sul mercato. Purtroppo però il titolo si è rivelato essere un enorme fiasco, di dimensioni davvero incredibili.

Battlefield 2042, EA potrebbe prendere una decisione durissima

Il gioco in questione non è stato assolutamente all’altezza della nome e invece di migliorare la situazione del brand dopo un Battlefield V che è stato accolto in modo piuttosto freddo, Battlefield 2042 ha peggiorato nettamente la situazione. In questi giorni sono veramente pochi coloro che giornalmente si connettono ai server del gioco, così pochi che ad esempio un solo giocatore controlla un’intera nazione.

Battlefield 2042, potrebbe esserci un cambiamento estremo

In vista di un grande update che era atteso diverse settimane fa e che, a gran sorpresa, gli sviluppatori hanno posticipato in estate, è stato annunciato che ci sono molte cose su cui si sta lavorando. Si pensi al fatto che il gioco ancora oggi, quasi 4 mesi dopo il lancio, non abbia ancora un sistema di chat vocale che sarebbe dovuto essere implementato dal day one, soprattutto per una modalità cooperativa e strategica come Hazard Zone. Oppure alle tante accuse di “walking simulator” con cui molti giocatori attaccano le lunghe traversate necessarie per raggiungere le zone di guerra sulla mappa. E su cui gli sviluppatori stanno lavorando.

Battlefield 2042 combattenti

Intanto però si sta andando delineando una soluzione molto drastica. In tantissimi, e anche noi nella nostra videorecensione, si lamentano del fatto che la mappa sia incredibilmente vuota in molte aree, e una caotica zona di guerra in altri punti in cui tutti si concentrano. Da questo punto di vista l’effetto delle mappe a 128 giocatori potrebbero essere in questo momento il tallone d’Achille dell’esperienza confezionata da DICE che, pare, abbia messo anche la possibilità di dimezzare il numero di giocatori a 64 per tute le modalità.