Call Of Duty director: "Le forze armate USA dovrebbero imparare dal mercato dei videogiochi"

Dave Anthony, director di Call of Duty, crede che alcune soluzioni poco conosciute per la sicurezza nazionale possano essere pubblicizzate proprio come una nuova feature nei videogiochi. Specialmente quando si tratta di introdurre idee che potrebbero non piacere al pubblico americano, il governo degli Stati Uniti dovrebbe imparare una cosa o due dalle strategie di marketing dei titoli AAA.

Anthony, secondo quanto riportato da Businessweek, avrebbe parlato di soluzioni potenzialmente controverse ai problemi di sicurezza nazionale in America e di come queste potrebbero essere "vendute al pubblico". Pertanto, ha dichiarato: "Quando abbiamo un nuovo prodotto con elementi che non siamo sicuri possano piacere alla gente, cosa facciamo nella nostra azienda? Li pubblicizziamo e li commercializziamo il più possibile. In questo modo, che le innovazioni piacciano o meno al pubblico, siamo certi di fare il lavaggio del cervello... e prima o poi le persone le apprezzano."

L'appello del director di Call of Duty, secondo cui il governo dovrebbe imparare dal marketing e dalla promozione dei videogiochi, è legato a ciò che egli vedeva come una potenziale soluzione al problema: lo stazionamento sotto copertura soldati americani nelle scuole, proprio come i marescialli dell'aria sugli aerei, per rafforzare la sicurezza nazionale in questo periodo di turbolenza.

FONTE: gamesindustry.biz

Leave a reply