Cartoomics 2016: resoconto dell'evento

Nei giorni scorsi si è svolto a Milano il Cartoomics, manifestazione tutta dedicata agli anime, al cosplay, ai fumetti e ai board games, senza però tralasciare, ovviamente, i videogiochi.

Stanziato nei padiglioni 16 e 20 della fiera Milano Rho, con uno spazio espositivo di oltre 2500 metri quadrati, il Cartoomics ha ospitato anche il Videogame Show, oltre a numerosi ospiti, da Youtuber di fama internazionale quali Sabaku No Maiko, fino ad arrivare a importantissimi Community Influencer, come Marco ''Marsala'' Salemi, senza tralasciare i tantissimi fumettisti.

Tra le realtà intervenute vale sicuramente la pena menzionare Blizzard (ancora una volta supportata da MSI) e Ubisoft per l'ambiente videoludico, mentre spostando la nostra attenzione sul settore Cosplay, l'imponenza dello stand dei ragazzi di Umbrella Italian Division, come sempre accompagnati dal loro fedele elicottero, ha lasciato veramente poco spazio a molti altri gruppi, se non forse alla Community italiana di Star Wars, 501st Italica Garrison.

Per quanto riguarda il reparto espositivo invece si è notata fortemente la presenza di Nonsolohobby che, forti di una collaborazione con Tamashii Nation e Cosmic Group e alla presenza del nostro Andrea Battaglia, hanno portato per la gioia di tutti gli appassionati tanti prodotti di ottima qualità, quali i Chogokin, oltre a numerose anteprime.

Durante i tre giorni di manifestazione (dall'11 al 13 marzo) si sono svolti una grande quantità di tornei; Splatoon (nominato Miglior Gioco Sparatutto al Drago d'Oro 2015), Hearthstone, Pokken Tournament, Heroes of the Storm e Super Smash Bros. sono solo alcuni dei titoli sui quali è stato possibile confrontarsi. Si sono inoltre svolte le finali del campionato italiano di Rainbow Six: Siege, organizzate da Ubisoft in collaborazione con Gamestop ed ESL Italy.

Non sono mancati anche spazi dedicati al Retrogaming, parte fondamentale di una cultura videoludica in continua evoluzione e che, per quanto lanciata verso il futuro, non può trascurare la propria storia.

Una menzione speciale va ai ragazzi dell'associazione sportiva La Fortezza, che hanno allietato tutti gli intervenuti all'evento con combattimenti medievali e un interessante dungeon a tema fantasy, composto da svariate prove fisiche e mentali, alcune delle quali veramente difficili!

All'interno della fiera era presente anche un'imponente zona ristoro, appena sufficiente a gestire l'enorme affluenza di pubblico, molti dei quali cosplayer.
A tal proposito, pare che la ''febbre da Assassin's Creed'' (molto conosciuta da chiunque abbia visitato durante gli scorsi anni il Lucca Comics and Games) pur se non ancora terminata, sia in fase di decadimento, soppiantata da una sempre maggior presenza di costumi dedicati all'eroe Marvel ''Deadpool''.

La grandissima attenzione da parte della popolazione italica a questa manifestazione, superiore rispetto a quella dell'anno passato, fa ben sperare per il mondo dei videogiochi, confermando ancora una volta quanto questo settore sia in continua crescita.

Vi lasciamo con una serie di fotografie scattate dal nostro inviato, Marco Giovetti, durante i giorni della manifestazione.

Leave a reply