CD Project Red, gli hacker pronti a vendere all’asta i segreti rubati

Gli hacker che qualche giorno fa hanno penetrato i serve di CD Project Red sono pronti a mettere all’asta ciò che hanno trovato. Almeno stando a quello che è spuntato in un forum di hacker russi.

Negli screenshot fatti nel forum sembrerebbe che gli hacker abbiano fatto davvero parecchi danni a CD Project Red, portandosi via non solo i source code di Cyberpunk 2077 e The Witcher 3 Wild Hunt ma anche altra documentazione sensibile.

Leggi anche –> Xbox Live, quali sono le funzionalità più richieste dai videogiocatori?

Cyberpunk 2077 e la vita che supera la finzione

CD Project Red, gli hacker pronti a vendere all'asta i segreti rubati
CD Project Red, gli hacker pronti a vendere all’asta i segreti rubati (foto: Youtube)

Che un hacker sia riuscito a penetrare nel caveau di un developer e abbia portato via il source code di un gioco, ambientato nel futuro e in cui comunque ci si dà ad attività illegali, sembra la trama di un film coreano con sparatorie e sangue sulle pareti. Eppure è la realtà.

Qualche giorno fa un gruppo di ladri, perchè che lo si faccia dal vivo o in digitale di furto si tratta, è riuscito a superare i sistemi di sicurezza informatici dello Studio e si è portato via Cyberpunk 2077, The Witcher 3 Wild Hunt in versione classica e anche la nuova versione in raytracing, più Thornebreaker: The Witcher Tales.

Poi, ieri, qualcuno, tale redengine, è apparso su un forum di hacking russo millantando di possedere il bottino della rapina a CD Project Red e aggiungendo che nel pacco ci sarebbero anche documenti su presunte azioni legali che coinvolgono il developer. Su questo ultimo punto, diversi ex-membri dello staff dello Studio hanno invece chiarito che nessun documento personale o sensibile è stato rubato.

Che ci siano o meno documenti, il danno per CD Project Red è enorme, ma il developer ha comunque deciso di non pagare per riavere i suoi codici, rifiutandosi di accontentare le richieste degli hacker. Che sono quindi passati dalla minaccia di vendersi i codici ai fatti.

L’asta, si legge sempre Exploit, il forum russo, parte da 1 milione di dollari con un prezzo BIN di 7 milioni.

CD Project Red non è il primo developer vittima di un furto digitale, l’anno sorso c’è stato, per esempio, l’attacco a Capcom.

Leggi anche –> Microsoft svela un’Xbox X completamente fatta di ghiaccio

Se siete curiosi di vedere com’è fatta la lettera di un rapitore di videogiochi, scorrete in fondo alla pagina!