Crackdown 3 conferma la distruzione totale delle arene nel multiplayer

Crackdown 3 è passato per alcuni cambiamenti di design importanti, ma a quanto pare questi riguardano esclusivamente la componente single-player.

La distruttibilità totale delle arene, infatti, è rimasta parte portante del progetto per quanto concerne il lato multiplayer del gioco.

A confermarlo è il design director Gareth Wilson, che ha spiegato ai microfoni di Eurogamer che "la distruzione è sempre stata nei piani per il lato multiplayer del titolo".

"Abbiamo queste grandi partite multiplayer competitive dove giochi in un'area multiplayer molto ampia, con battaglie di 20-30 minuti, e l'obiettivo del gioco è abbattere la torre degli avversari prima che il tempo scada. È qui che la distruzione funziona alla grande".

Crackdown 3 è previsto per Windows 10 e Xbox One il 7 novembre.

Fonte

Leave a reply