Death Stranding potrebbe girare sul motore grafico di inFamous: Second Son

Secondo il report del popolare youtuber YongYea, Death Stranding, il nuovo titolo di Hideo Kojima, potrebbe utilizzare l’engine di inFamous: Second Son.

Sembrerebbe se non altro che la demo esibita all’E3 2016 sarebbe basata sul motore grafico del gioiellino firmato Sucker Punch, uno degli studi che, non a caso, Kojima ha visitato nel suo tour mondiale di qualche mese fa.

Se la scelta fosse davvero ricaduta su questa soluzione, parrebbe ancora più plausibile l’ipotesi di un Death Stranding in salsa open world, o quantomeno simile a quanto offerto da Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

Pochissimi i dettagli finora noti sul gioco: sappiamo che avrà una componente online che permetterà agli utenti di interfacciarsi gli uni con gli altri, e che il protagonista sarà Norman Reedus dalla serie TV The Walking Dead.

Fonte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *