Un eremita vissuto 27 anni nella foresta passava il suo tempo giocando a Pokémon e Tetris

Christopher Knight, l'eremita del Maine, ha vissuto per quasi trent'anni in una foresta. Non aveva idea di cosa fosse il mondo moderno (internet incluso) quando decise di tornare nella società, dopo aver vissuto dal 1986 al 2013 senza contatti con le persone.

La parte più interessante della sua storia, comunque, è come abbia fatto a sopravvivere così a lungo. Sembra infatti che in tutti questi anni non abbia fatto altro che rubare abiti, cibo, riviste e quant'altro gli potesse essere utile dalle abitazioni nei dintorni. Tra le cose che ha rubato ci sono anche i dolci di Halloween di un bambino e - reggetevi forte - i videogiochi, naturalmente per piattaforme portatili: sembra infatti che abbia trascorso del tempo giocando Pokémon, Tetris e Dig Dug, quando non era intento a leggere o a osservare la foresta.

L'eremita del Maine è stato arrestato all'età di 48 anni. Egli spiega di essere entrato furtivamente nelle abitazioni più di 40 volte all'anno; ciò significa che ha compiuto oltre 1000 furti. Per tutto questo tempo è stato considerato una sorta di leggenda vivente, tanto che a lui sono ispirati diversi racconti e illustrazioni. Dopo l'arresto, Christopher Knight avrebbe dichiarato: "Mi sono ritirato nei boschi per condurre una vita semplice, per uscire dalla confusione e dai rumori della società moderna."

FONTE: Polygon

Leave a reply