Final Fantasy XV, non sono escluse patch del day one

Hajime Tabata, director di Final Fantasy XV, non ha escluso la possibilità di patch e DLC da pubblicare in un secondo momento per migliorare l’esperienza dei giocatori.

Curiosamente, il recente rinvio dal 30 settembre al 29 novembre era stato dovuto alla volontà di Square Enix di non far uscire il nuovo capitolo della longeva saga ruolistica accompagnato da una corposa patch del day one.

“Metteremo nel disco qualunque cosa riusciremo a mettere per fornire un’esperienza completa a chi acquisterà il gioco. Ciò detto, per le persone che hanno una connessione alla rete o un ambiente online, continueremo a fornire ciò che è necessario attraverso quei mezzi”, ha spiegato Tabata in un’intervista concessa ad Hardcore Gamer.

“Quindi non escludiamo le patch o i DLC di qualunque tipo, ma quando guardiamo a quello che abbiamo sul disco vogliamo assicurarci che il livello di qualità sia rispettato in termini di ciò che ci piacerebbe fornire su uno standard settato dalla serie Final Fantasy”.

Final Fantasy XV sarà il primo episodio open world del franchise, come apprezzato nella demo Episode Duscae, anche se proporrà una fase finale lineare similmente a quanto proposto con la Platinum Demo.

Un Season Pass è inoltre previsto per aggiungere degli “episodi” basati sui protagonisti del gioco, membri del party insieme al personaggio principale Noctis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *