Fortnite offende la Chiesa, arresto in corso: “Da oggi è illegale”

Fortnite reso illegale in quanto offende la Chiesa e la religione. Partono gli arresti e la caccia all’uomo. 

Fortnite ragazze
Skin di Fortnite

E’ proprio il periodo dei battle royale. Lo sa benissimo Epic Games, che continua a fare fortuna grazie a Fortnite. Il gioco free-to-play infatti continua ad essere giocato da moltissime persone, con il titolo che nelle giornate meno trafficate raggiunge facilmente dai 6 ai 12 milioni di giocatori attivi contemporaneamente.

Per tenere sempre tutti i videogiocatori, che come abbiamo visto sono tantissimi, continuamente attaccati e interessati al videogioco, è inevitabile lavorare un po’ di ingegno. E cambiare sempre, mutare, affinché tutto resti uguale. Nei numeri, almeno.

In passato, ad esempio, Fortnite ha dato la possibilità ai giocatori di creare delle mappe in creativa, così da dare vita a nuove modalità e nuovi scontro su territori inesplorati e assolutamente sconosciuti.

Fortnite illegale, parte la caccia all’uomo

La libertà su Fortnite è veramente tanta, al punto che certe volte qualcosa viene interpretato male, come spesso accade. In particolare parliamo di quanto accaduto con una mappa creata da un videogiocatore, che è attualmente accusato dal suo governo.

Il fatto è accaduto in Indonesia, Paese dove è partita una richiesta per rendere illegale Fortnite. Questa decisione è partita dal ministro per il turismo indonesiano, nonché responsabile  dell’economia creativa, Sandiaga Uno.

Il problema è nato quando, in una delle mappe create dalla comminuty, è comparsa una Kaaba, una chiesa sacra per i musulmani. Che ovviamente, come tutto nel gioco firmato Epic Games, è risultata essere distruttibile e lootabile.

Fortnite ha pubblicato una dichiarazione sulla pagina Facebook Fortnite Middle East informando agli utenti che la mappa in questione è stata sviluppata da un utente della community e non uno sviluppatore Epic Games. Ha inoltre sottolineato che il team rispetta tutti i valori religiosi dando così un’esperienza di gioco divertente e sicura a tutti.

Ma Sandiaga Uno non ha voluto sentire ragioni. “Fortnite è contro i valori elevati, in particolare quelli religiosi”.

Leggi anche –> CoD Warzone, il nuovo direttore ha litigato con Playstation per 1mm

Leggi anche –> Esclusiva Playstation rinvitata, pessima notizia per i fan

La polizia nazionale Indonesiana sta lavorando allo scopo di rintracciare il creatore della mappa, per arrestarlo. Il gioco sta per diventare illegale.