“Halo sarà qui anche tra 10 anni”, a prescindere da Infinite

Nonostante dentro Xbox siano tutti assolutamente entusiasti per il nuovo Halo Infinite, Phil Spencer, il Big Boss, ha le idee chiare riguardo il futuro di Halo a prescindere dal successo di Infinite.

"Halo sarà qui anche tra 10 anni", a prescindere da Infinite
“Halo sarà qui anche tra 10 anni”, a prescindere da Infinite (foto: 343 industries)

In una recente intervista, Spencer infatti è stato incalzato per esprimere la sua opinione riguardo quanto il nuovo capitolo della serie dedicata a Master Chief potrà influire sul futuro sviluppo del gioco. La sua risposta, volendola riassumere in poche parole è: Infinite non avrà nessuna influenza.

Da una parte, sembra come se Spencer stia ha già pensando a quello che succederà dopo l’uscita di Halo Infinite suggerendo però che la strada del multiplayer free on-line potrebbe non essere il percorso principale dei prossimi capitoli. Tra l’altro, sembra un po’ come quando si mettono le mani avanti per non cadere indietro. Ma in realtà il suo discorso è sensato ed è degno di un Big Boss.

Il futuro di Halo non è il futuro di Infinite

"Halo sarà qui anche tra 10 anni", a prescindere da Infinite
“Halo sarà qui anche tra 10 anni”, a prescindere da Infinite (foto: 343 industries)

La storia dell’uscita di Halo Infinite ha già subito una grossa battuta d’arresto. Il gioco sarebbe infatti dovuto uscire l’anno scorso come titolo di lancio per Xbox serie X/S. Siamo ancora qui a parlarne e quindi qualcosa è andato storto. Recentemente, tra l’altro, Spencer ha chiarito che il team è al lavoro per far uscire il gioco in tempo per le feste di quest’anno ma ha anche sottolineato che non ha intenzione di dare al mondo una data precisa fino a che tutti i pezzi non saranno andati al loro posto e di non voler creare troppa pressione sugli sviluppatori.

Il suo pensiero è questo: “Non voglio mai mettere un team nella posizione in cui gli sembra che il gioco debba per forza essere un successo oppure chissà”. E questa idea vale anche per Halo Infinite: “Non penso che sia questione di vita o di morte, semplicemente non ci credo”. Significa forse che Spencer non ha troppa fiducia nel gioco? Assolutamente no: “Mi fido del team, mi fido dei progressi che stanno facendo e sono sicuro di Halo Infinite e penso che sia tutto quello che occorre dire adesso”.

Ovviamente Phil Spencer parla da veterano con alle spalle l’impero della grande X ma il suo ragionamento è lucido e chiaro: “Sono convinto che ci saranno milioni di persone che giocheranno a questo gioco e che lo ameranno e sono sicuro che ci sarà qualcuno che penserà che potremo fare di più, e questa è semplicemente la natura dell’essere nell’indrustria dell’intrattenimento e lo accettiamo”.

Leggi anche –> Nazionale Italiana, quattro stelle parlano del rapporto con i videogiochi

Leggi anche –> Guardiani della Galassia, perché non ci sarà una “classica” modalità

Il team di sviluppo dietro Halo Infinite sta quindi facendo il meglio che può e Spencer non li fustigerà sulla pubblica piazza se il titolo non verrà amato alla follia da tutti i fan. Come dovrebbe essere.