Gears of War 6, qualcosa si sta muovendo

Tutti gli occhi dei fan di Gears of War sono puntati sul team di sviluppo The Coalition che si starebbe occupando del capitolo numero 6 stando ad alcuni piccoli movimenti dentro lo studio di sviluppo di casa Microsoft.

The Coalition al momento è impegnata su diversi fronti, queste le  dichiarazioni fatte anche non molto tempo fa da Aaron Greenberg, General manager marketing di Xbox. In un incontro con i fan Xbox che si è tenuto a Bogotà, il General manager marketing di Xbox ha infatti commentato che questo team di sviluppo, oltre ad essere composto da maestri nell’utilizzo di Unreal Engine è anche al momento impegnato su diversi progetti non ancora annunciati al pubblico.

Gears of War 6, qualcosa si sta muovendo
Gears of War 6, qualcosa si sta muovendo (foto: Microsoft)

Per altre fonti da circa un anno sappiamo che questo team di sviluppo con sede a Vancouver sta giocando con Unreal Engine 5 e porta avanti un piccolo progetto sperimentale proprio per entrare in sintonia con il nuovo motore grafico. Ma oltre a questo progetto che in realtà funge da training, stando prima alle voci raccolte da Jeff Grubb e poi anche ai movimenti ufficiali sul sito di Microsoft dovrebbe esserci spazio anche per il prossimo Gears of War 6.

The Coalition cerca personale, i fan di Gears of wars 6 incrociano le dita

Sul sito ufficiale di Microsoft nella sezione dedicata alle offerte di lavoro ne è apparsa una che riguarda proprio il team di sviluppo canadese. La posizione è per un Motion Capture technician con almeno 2 anni di esperienza nel settore e una serie di qualifiche opzionali tra cui proprio la conoscenza del funzionamento dei motori grafici Unreal.

Gears of War 6, qualcosa si sta muovendo
Gears of War 6, qualcosa si sta muovendo (foto: Microsoft)

Uno studio di sviluppo che cerca un esperto di Motion Capture significa che ha per le mani un progetto per cui quantomeno l’ossatura principale della storia è stata consolidata ed è quindi passato alla elaborazione delle animazioni dei personaggi che poi si trasformeranno nel videogioco completo. Che si tratti di Gears of War 6 ovviamente non c’è la certezza assoluta perché nella posizione aperta non si fa menzione di un particolare tipo di videogiochi per i quali si richiede esperienza. L’unico indizio ci viene dal fatto che viene richiesta la conoscenza di Unreal Engine ma questo potrebbe anche servire per lavorare al famoso progetto training non ancora annunciato.

Che però potrebbe invece proprio essere il prossimo capitolo di Gears ce lo dice il fatto che lo studio di sviluppo stesso si presenta come “casa ufficiale della serie di Gears of War” con l’obiettivo di “ forgiare il futuro della IP e spingere i limiti delle piattaforme dei dispositivi di intrattenimento di Microsoft”. Accanto alla posizione per il tecnico della Motion Capture a dicembre dell’anno scorso era stato aperto anche un altro ticket per la posizione di Live Design Director il cui scopo era quello di creare esperienze PvE e PvPper i titoli futuri”. Dato però che Microsoft sembra ancora cercare personale, potrebbe passare parecchio tempo prima di riuscire a vedere qualcosa proprio di Gears 6. Chissà se nel frattempo metteremo le mani sulla Remaster collection di cui si vocifera.