Giochi come servizi? Ecco cosa ne pensa il CEO di Ubisoft

Yves Guillemot, amministratore delegato di Ubisoft, si è espresso in una recente intervista riguardo al modello dei giochi intesi come servizi a lungo termine, che la sua compagnia porta ormai da anni avanti.

"Cosa ne penso? Penso che ci sia una buona varietà, oggi le persone vogliono provare tante esperienze diverse. Sicuramente dovremo cercare di allontanare i giocatori da altri titoli ma magari dopo cinque anni spesi su un gioco vorrebbero provare qualcosa di nuovo... Il numero di persone che si dedicherà a questo tipo di esperienze crescerà notevolmente nei prossimi anni. Adesso il costo per ogni ora di gioco è minore rispetto al passato...", è il pensiero di Guillemot.

"Un gioco da 15 ore costa 60 dollari, quindi 4 dollari l'ora. Un gioco Service Based costa sempre 60 dollari ma offre centinaia, migliaia di ore di gioco e quindi il costo per ora si riduce, fino ad arrivare a 20 o 40 centesimi più qualche acquisto in-game. Se hai molto tempo a disposizione, il costo per questo tipo di esperienza è davvero conveniente".

Il prossimo titolo dell'editore francese a rispettare questa filosofia sarà Skull and Bones.

Leave a reply