gopro

GoPro non tira più: caduta libera in Borsa

Il futuro della famosa videocamera GoPro sembrerebbe quantomai incerto dopo il drastico calo del valore delle azioni della società quotata in Borsa.

Dopo un successo eclatante, le azioni della società fondata da Nick Woodman erano riuscite a toccare in pochi mesi oltre 90 dollari. Un valore molto più alto degli iniziali 24 dollari per azione.

Ora però, l'inversione di tendenza sembrerebbe essere arrivata con la stessa velocità. È infatti bastato poco per vedere un crollo del valore delle quotazioni dell'azienda: un'azione ora non vale più di 20 dollari.

Le colpe di questo crollo sembrerebbero da imputarsi alle molto deludenti vendite dell'ultimo modello di telecamera messo in commercio, la Hero4 Sessions, ma anche di una denuncia molto pesate ricevuta da Polaroid per violazione del copyright e della concorrenza, come sempre.

Il dubbio del pubblico sembrerebbe però rivolgersi sopratutto alla capacità di innovazione dell'azienda per quanto riguarda i suoi prodotti. Woodman sembrerebbe però essere già corso ai ripari con la presentazione del sistema di telecamere chiamto Odissey, in grado di catturare immagini e tramutarle in realtà virtuale. In arrivo è anche il primo drone a marchio GoPro, dotato di un'ottica integrata.

Riusciranno a queste novità a far riprendere la società dalla dolorosa caduta?

Fonte: repubblica.it

Leave a reply