Ifixit critica duramente il controller DualSense PS5 e accusa Sony

Ifixit, azienda impegnata a difendere i diritti del consumatore alla riparazione, attacca il controller PS5 e accusa pesantemente Sony.

DualSense PS5
Il controller DualSense (Fonte: YouTube).

Il lancio delle console di nuova generazione si è svolto nel caos più totale dato dalla pandemia mondiale, purtroppo ancora in corso. La scarsa reperibilità di materie prime non ha permesso né a Sony né a Microsoft di garantire un giusto numero di console rispetto alla richiesta del mercato, lasciando scontenti molti videogiocatori.

I problemi per la console di casa Sony però non sembrano fermarsi solo a questo; diverse sono state le segnalazioni degli utenti per l’eccessivo rumore della console e del guaio drifting invece per quanto riguarda il controller DualSense. Proprio quest’ultimo elemento è finito ora al centro di una polemica scatenata da Ifixit, azienda impegnata a difendere i diritti del consumatore alla riparazione; in fondo all’articolo, trovate il video a riguardo.

Leggi anche –> The Flash ha scelto Sasha Calle come Supergirl cinematografica

Ifixit accusa Sony, il DualSense venduto già difettoso: “La situazione può solo peggiorare”

DualSense PS5
Un’immagine per il tanto criticato controller (fonte: YouTube).

Tramite il proprio canale YouTube ufficiale, Ifixit ha criticato il DualSense, secondo l’azienda progettato male in partenza e difficilmente riparabile da una persona media; la grande maggioranza dei videogiocatori sono dunque costretti a rivolgersi all’assistenza o, nel peggiore dei casi, a ricomprare direttamente il controller.

Come evidenziato, l’hardware del controller è lo stesso di quello del Dualshock 4, controller PS4, e di quelli di Xbox One e Nintendo Switch, tutte console di “vecchia” generazione. Ovviamente, una buona manutenzione può evitare problemi e salvaguardare il funzionamento del controller, dunque la pulizia è consigliata; peccato che sia necessario smontare la scocca del controller, rendendo così nulla la garanzia.

Ifixit sottolinea come diversi componenti, come i potenzianometri, siano difficilissimi da sostituire perché saldati alla scheda madre del controller; come facilmente intuibile, non è da tutti destreggiarsi in una situazione simile.

Leggi anche –> NBA 2K21 dà il via alla quinta stagione di MyTeam Era degli Eroi

Nella sua dimostrazione, Ifixit dà forza alla sua tesi, sostenendo come tutti questi problemi erano già ben noti a Sony proprio perché impliciti alla progettazione; questo ha portato alla causa contro Sony proprio per il drifting. Vi lasciamo col video pubblicato sul canale YouTube di Ifixit, in chiusura di articolo.

LINK UTILI