La compagnia di Bethesda lancia una dura accusa contro John Carmack di Oculus Rift

La causa tra Zenimax, la compagnia di Bethesda, e Oculus Rift prosegue, e si arricchisce oggi di una nuova durissima accusa mossa nei confronti di John Carmack.

Carmack, tra i fondatori di id Software, lasciò Zenimax per potersi dedicare a tempo pieno ai suoi progetti per la realtà virtuale in Oculus Rift, oggi una divisione di Facebook.

Nei suoi ultimi giorni in Zenimax, Carmack ha copiato migliaia di documenti da un computer su un dispositivo USB. Non ha mai restituito quei file dopo che il suo contratto è terminato“, si legge nell’accusa portata in tribunale.

Inoltre, dopo che il contratto di Carmack era terminato, lui è tornato presso gli uffici di Zenimax per prendere un tool personalizzato per lo sviluppo di tecnologia VR che appartiene a Zenimax ed è esso stesso parte della tecnologia VR di Zenimax“.

Accuse molto gravi, insomma, quelle della compagnia nei confronti di Carmack: staremo a vedere se ci sarà una risposta del diretto interessato e, soprattutto, come andrà a finire il confronto in tribunale.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *